Morgan EvaGT, la quattro posti britannica rimandata al 2014

di Riccardo Guerra Commenta

La casa automobilistica britannica Morgan Motor Company, piccolo atelier artigianale che produce vetture sportive dal sapore retrò, ha comunicato ufficialmente che la presentazione ufficiale della nuova EvaGT, la nuova quattro posti in fase di sviluppo che avremmo dovuto vedere in occasione del Salone di Ginevra 2012, durante il prossimo marzo, è slittata all’anno 2014 (il debutto avverrà comunque a Ginevra, ma due anni dopo). A comunicare la decisione dell’azienda – con un lieve accenno di dispiacere – è Charles Morgan, il quale ha spiegato le motivazione di tale scelta.

La nuova Morgan EvaGT, osservata in forma di prototipo, con design non definitivo, al Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, durante l’anno 2010, verrà dotata di un particolare, originale, sofisticato e per ora misterioso telaio in magnesio: è proprio lo scheletro la causa del ritardo rispetto alla tabella di marcia prevista dal management di Morgan Motor Company. Il corpo della vettura, infatti, è ancora in fase di studio, di progettazione, soprattutto perché si tratta di qualcosa di ancora sconosciuto nel mondo delle automobili. E la colpa non è tutta degli uomini del brand Morgan: la realizzazione del telaio della nuova Morgan EvaGT, infatti, fa parte di un progetto di più ampie proporzioni, battezzato MagMog, in cui collaborano numerose aziende e molti ricercatori del Regno Unito, che vedono nel materiale un grande numero di possibilità (non solo in campo motoristico).

Secondo le indicazioni ricevute dalla casa automobilistica, il magnesio è il più leggero dei metalli strutturali, è l’ottavo elemento per quantità presente sul pianeta ed è il 30% meno denso dell’alluminio.

La nuova Morgan EvaGT, quindi, promette di essere davvero moderna e per questo vogliamo perdonarle il ritardo: la vettura sarà dotata di una carrozzeria due volumi molto sinuosa, di quattro posti nello spazio abitativo, di un design simile (per certi versi) ad alcune vetture del passato e di un motore tre litri benzina di origine BMW (è il TwinPower Turbo sei cilindri in linea da 306 cavalli e 400 Nm di coppia massima).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>