Nuova BMW Serie 6 2011, immagini spia dai test drive (interno ed esterno)

di Riccardo Guerra 1

Non abbiamo scordato che una delle maggiori novità del costruttore bavarese BMW, pronte per il primo frammento di anno venturo, sarà la coupé 2+2 Serie 6 e la versione col vento tra i capelli della stessa famiglia numerica: BMW Serie 6 Coupé e BMW Serie 6 Cabriolet (che debutteranno nella primavera del 2011) verranno, infatti, accompagnate da un’inedita BMW Serie 6 Gran Coupé, che verrà commercializzata, ipoteticamente, nel corso del 2012 e che rappresenterà la prima coupé a quattro porte (o berlina-coupé che dir si voglia) della casa automobilistica dell’Elica di Monaco.

La prima generazione di BMW Serie 6, che venne disegnata da Chris Bangle e che tuttora viene commercializzata, fece scalpore per le linee ardite, aberranti, immaginarie, contrastate, discrepanti. In soldoni, la matita del designer produsse una vettura davvero originale (che l’automobile piaccia o meno, la realtà è questa). Difficile bissare lo stesso risultato. Difficile, mancando lui, poter riproporre forme tanto arrogantemente futuristiche.

Di conseguenza, il nuovo responsabile del design della casa costruttrice teutonica, il danese Adrian van Hooydonk, ha intrapreso un cammino opposto: dall’apice della produzione originale ad una silenziosità stilistica diffusa. L’ideologia è quella di imporre un disegno che valga per tutti: ecco che, sulla nuova BMW Serie 6, si ravvisano (per quel che si può vedere) i tratti della matita di BMW Serie 5 e BMW Serie 7.

Possiamo concedere un pizzico di leggerezza cosmetica? Direi di si: la vettura pare ben riuscita, più armonica, più docile, più Premium di quanto prima era riuscita ad essere. La nuova BMW Serie 6 acquista i gruppi ottici a mandorla anteriori e la mascherina a doppio rene prominente, la forma fluida, la linea di fiancata regolare, alta, la coda morbida, dolce. I due muletti spiati dalle immagini confermano che il costruttore ha mantenuto il soft-top (o tetto in tela, che, probabilmente, verrà offerto in differenti scelte cromatiche), che, a mio avviso, elargisce sensazioni di raffinatezza ed eleganza maggiori.

Posata, morbida, plcaida, acquattata sull’asfalto: il sapore di addomesticamento prosegue all’interno, in un’atmosfera che odora di già visto: stessa consolle centrale rigorosa ed ordinata (ma quant’è spazioso lo schermo centrale-superiore?), stessa plancia strumenti, stesso volante composto di quanti modelli appartengono al nuovo capitolo dello stile BMW. La nuova BMW Serie 6 verrà equipaggiata con propulsori V6 e V8, abbinati a trasmissioni manuale a sei velocità e automatica ad otto rapporti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>