Nuova Honda Accord

di Danilo D'Agata Commenta

17.jpg

Già da tempo stiamo assistendo ad un continuo rinnovamento riguardante il segmento “D” ovvero la categoria di vetture medio-grandi, e ancora non accenna a diminuire: dopo il recente debutto di Mazda6, Citroen C5, Renault Laguna e, poco prima, di Ford Mondeo, è giunto finalmente il momento anche per la nuova Honda Accord di rifarsi il trucco.

La casa giapponese, infatti, ha da poco diffuso le prime immagini ufficiali della sua nuova Tourer e, anche se le foto riguardano solo dettagli della vettura, alcune differenze emergono già con molta chiarezza. Le modifiche che sono state apportate alla nuova Accord, dichiara Honda, hanno avuto il principale obiettivo di donarle un aspetto più dinamico, per distinguersi all’interno dell’affollato segmento di cui Honda Accord fa parte.
Particolare attenzione è stata data alla qualità dei materiali utilizzati, sia all’esterno che all’interno. Anche il rispetto verso l’ambiente è stato tra i principali obiettivi dei tecnici giapponesi, che hanno realizzato la nuova Accord pienamente conforme alla normativa Euro5 di prossima attuazione.


26.jpg

Alto contenuto tecnologico, design curatissimo e sicurezza ai massimi livelli, sono queste le premesse della nuova Honda Accord: come le sue principali antagoniste, dimostra che questo segmento si sta rivelando interessante per tutte le categorie di clientela e che i valori offerti da queste automobili sono, sempre più spesso, equiparabili ad auto delle stesse dimensioni ma appartenenti a marchi più altisonanti che troppo spesso vivono solo sulla loro notorietà e si fanno pagare per prodotti al di sotto di ogni aspettativa.

Appuntamento quindi al prossimo Salone di Ginevra per scoprire tutti i dettagli tecnici e, cosa da non dimenticare, i prezzi, della nuova nata di casa Honda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>