La nuova Toyota Aygo tra design ed efficienza

di Alba D'Alberto Commenta

toyota berlina idrogeno

Un design più raffinato e molta efficienza, è la nuova Toyota Aygo che si prepara a conquistare la città. La casa giapponese sta lanciando la sua nuova city car che cerca di raggiungere i successi della prima generazione che ha venduto in Italia 160 mila auto delle 770 mila prodotte. Uno stile che si rifà esplicitamente al Giappone con l’ispirazione che arriva dai manga, i famosi fumetti nipponici.

 

Le dimensioni della nuova Toyota Aygo si mantengono entro i 3,5 metri di lunghezza con un’aerodinamica tra le migliori per la classe delle city car. L’auto è più spaziosa rispetto alla precedente e ha un bagagliaio di 169 litri.
La nuova Aygo è migliorata nella scocca, che è più rigida, nelle sospensioni, con carreggiate più larghe, nello sterzo, che è più diretto, e nell’insonorizzazione con la maggiore sicurezza garantita da 6 airbag.

Le caratteristiche più innovative si trovano nella possibilità di personalizzare l’auto e nella connettività. Le possibilità di scelta vanno dal tetto apribile alla climatizzazione automatica, dai rivestimenti in pelle all’accesso senza chiave e con avviamento a pulsante. La nuova Toyota Aygo presenta anche Usb e bluetooth di serie. Sul volante ci sono i comandi audio e il nuovo x-touch con MirrorLink permette di utilizzare sullo schermo a 7 pollici le funzionalità dello smartphone. Anche retrocamera e rado digitale.

Il motore ha 3 cilindri Euro 5 e 68 Cv. Un motore nuovo ed elastico con prestazioni adeguate. La tenuta di strada è migliorata. I consumi sono di 4,1 litri per 100 chilometri. La nova Toyota Aygo sarà acquistabile da settembre da 11.350 euro per gli allestimenti x-play e x-cool. Nella fase di lancio il prezzo è di 10.250 euro.

Fonte foto: www.toyota.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>