L’Opel Ampera arriva in Italia

di Marco Mancini 2

L’Opel Ampera, fresca di nomina come Auto dell’Anno 2012, arriva in Italia. Per adesso non è ancora possibile acquistarla, ma se siete interessati è possibile noleggiarla attraverso l’agenzia LeasePlan Italia che ha stretto un accordo con la casa automobilistica tedesca. Questa agenzia infatti sarà la prima in Italia ad ottenere l’auto ibrida dell’Opel più apprezzata all’ultimo Salone di Ginevra, e per adesso questa rimane in edizione limitata.

Pare infatti che fino alla fine del 2012 appena 650 Ampera saranno distribuite in 12 Stati dell’Unione Europea per il noleggio, mentre saranno seimila quelli che arriveranno nelle concessionarie, più altri duemila con il marchio Chevrolet che è quello con cui viene commercializzata nel resto del mondo tranne che in Austrialia e Nuova Zelanda in cui prenderà il nome di Holden Volt.

I NUMERI IN EUROPA – Tornando dalle nostre parti, già da oggi è possibile provarla a noleggio, mentre per l’acquisto definitivo bisognerà attendere un altro po’, probabilmente almeno la seconda metà dell’anno. Finora sono già stati accumulati ben 7.000 ordini anche perché oltre che bella ed ecologica, è anche relativamente economica visto che 42.900 euro per un’auto ibrida è un prezzo abbordabile.

L’Opel Ampera è dotata di un motore termico che si può alternare con uno elettrico alimentato da una batteria al litio da 16 Kw/h che ha un’autonomia fino ad 80 km, ma che accoppiata ad un pieno di benzina può raggiungere i 500 km, con consumi equivalenti medi di 1,6 litri per 100 km. Il motore elettrico da 150 cavalli porta l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 9 secondi ed è capace di raggiungere una velocità massima, in modalità solo elettrica, di 161 km/h. Le emissioni di CO2 sono di appena 27 grammi per chilometro percorso che permette di restare ampiamente al di sotto del limite richiesto dalle leggi europee in termini di inquinamento delle automobili. Caratteristica che le consente di entrare anche nelle aree a traffico limitato del centro delle principali città italiane.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>