Pagani Huayra, la sportiva di Horacio Pagani arriverà o meno negli Stati Uniti?

di Riccardo Guerra 1

La scorsa settimana, Horacio Pagani in persona ha svelato negli Stati Uniti, al Pasadena Art Center Colleage of Design, la nuova Pagani Huayra, la seconda sportiva creata dall’azienda di San Cesario sul Panaro (in provincia di Modena), presentata al Salone di Ginevra 2011 nel mese di marzo e già commercializzata in Europa. Al di là dell’Oceano Atlantico, dove ancora non è entrata in commercio, la supercar ha ottenuto un ottimo apprezzamento, tanto da convincere l’azienda emiliana definitivamente ad esportare in Nord America il modello: con la nuova Huayra, infatti, Horacio intende raggiungere un volume di produzione di 40 unità ogni dodici mesi e per farlo deve assolutamente entrare in un mercato come quello statunitense.

La casa automobilistica, a questo proposito, è stata molto chiara: i feedback lasciati dagli interessati americani sono molto positivi e così abbondanti da spingere l’azienda a velocizzare le operazioni per raggiungere gli Stati Uniti, tanto che la supercar Pagani Huayra dovrebbe circolare sulle strade del Nuovo Continente già dalla fine del prossimo anno (i primi rivenditori inizieranno le consegne durante le settimane conclusive del 2012, pare).

Eppure, prima di darvi la definitiva conferma della disponibilità di Huayra negli States, dobbiamo aspettare il nulla osta dell’NHTSA, il National Highway Traffic Safety Administration, l’ente che regola la sicurezza sulle strade degli Stati Uniti (lo stesso che disapprovò il debutto di Zonda al di là dell’Oceano, perché la sportiva non rispettava le norme vigenti). Secondo alcune indiscrezioni, questo “reparto di vigilanza” non avrebbe ancora approvato gli airbag di Pagani Huayra, ritenuti obsoleti e non all’avanguardia per i clienti nordamericani. Pare, dunque, che Horacio sia stato costretto a correre ai ripari, rimettendo in gioco il progetto della vettura e ritardando il debutto americano.

Sono soltanto voci o è la verità? Pagani Huayra arriverà mai là dove l’attendono con ansia (a quanto pare)? Qualcuno sa dirci qualcosa, dall’Emilia Romagna o dal mondo (poco importa)?

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>