Ricciardo vince a sorpresa il Gp del Canada con Rosberg secondo e Hamilton costretto al ritiro

di Alba D'Alberto Commenta

HRT F1 Team's Australian driver Daniel R

Il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo vince un appassionante Gran Premio del Canada. Tante sorprese e sorpassi che hanno premiato il pilota italo-australiano. Hamilton costretto al ritiro per un problema ai freni e Rosberg secondo che allunga in classifica. Un Gran Premio molto emozionante e non dominato dalle Mercedes come gli altri, ma le Ferrari sono state ancora anonime. Vediamo la cronaca della gara.

 

Le qualifiche del Gran Premio del Canada hanno visto le Mercedes davanti a tutti. La gara si presentava quindi come un duello tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton che da dominatori del campionato mondiale di Formula Uno corrono per il titolo mondiale. Dietro a loro Sebastian Vettel sulla Red Bull e poi le Williams di Bottas e Massa con la Ferrari di Alonso al settimo posto e quella di Raikkonen al decimo.

A Montreal Rosberg parte primo mentre Vettel si inserisce al secondo posto davanti a Hamilton. Poi le Williams di Bottas e Massa e Ricciardo sulla Red Bull, mentre le Ferrari sono all’ottavo posto con Alonso e al nono con Raikkonen. Al quinto giro questa è la situazione con la Safety car in pista per un incidente tra le due vetture Marussia.

Con l’uscita della Safety car Rosberg aumenta il suo vantaggio mentre Hamilton attacca, supera Vettel e si lancia alla rincorsa del primo posto. L’inizio del Gran Premio del canada mostra la superiorità della Mercedes sulla quale non ci sono più dubbi.

Dal decimo giro Rosberg e Hamilton prendono il comando della gara. Le monoposto entrano ai box per il cambio gomme e con l’improvviso caldo che arriva in pista. Rosberg al pit stop perde qualche secondo in più, ma mantiene la prima posizione davanti a Hamilton.

Al ventesimo giro dietro alle due Mercedes ci sono le Force India di Perez e Hulkenberg che non si sono fermati ai box puntando su una strategia di una sosta. Tra Vettel quinto e Hulkenberg quarto si accende la sfida. Il vero duello è però tra i due piloti della Mercedes che lottano per il primo posto con Hamilton che a via di giri record avvicina Rosberg.

Al venticinquesimo giro Rosberg è sempre in testa anche se commette un errore tagliando in curva e va sotto investigazione e Alonso scende al nono posto superato da Massa. Vettel è sempre in scia di Hulkenberg ma alle sue spalle Bottas si avvicina e prova a superarlo.

Hamilton gestisce meglio il consumo di carburante rispetto a Rosberg e lo avvicina. Per Rosberg arriva un cartellino giallo e nessun limite per l’errore precedente.

Al trentottesimo giro a sorpresa le due Mercedes cominciano a girare su tempi più alti. Una perdita di potenza che non si era mai vista quest’anno. Il vantaggio sugli inseguitori è ampio, ma questi recuperano con Massa che si porta a ridosso del secondo posto di Hamilton. Un problema tecnico per entrambe le Mercedes probabilmente legato alle temperature. Rosberg si ferma ai box per una sosta programmata e rientra al terzo posto dietro a Hamilton e Massa. Dopo la sosta di Hamilton Massa arriva al primo posto.
Per la prima volta in questa stagione un pilota non della Mercedes è in testa in un Gran Premio quando siamo quasi al cinquantesimo giro e i problemi per Hamilton continuano. Fumo e problema ai freni portano Hamilton ai box per questioni di affidabilità e questo vuol dire ritiro. Rosberg torna in testa per il pit stop di Massa, ma continua a girare su tempi alti.

Rosberg mantiene il primo posto davanti a Perez guadagnando nel primo tratto e perdendo nella seconda parte. Ricciardo è terzo e a 16 giri dalla fine i primi otto piloti sono in sette secondi.

A dieci giri dal termine Rosberg tiene e Massa recupera posizioni con le gomme più fresche che lo fanno andare veloce. I primi cinque sono racchiusi in pochi secondi. A quattro giri dalla fine Ricciardo supera Perez e si porta al secondo posto. Ricciardo guadagna su Rosberg e lo supera a due giri dalla fine. Vettel supera Perez e si porta al terzo posto. Nell’ultimo giro un incidente tra Massa e Perez che erano al quarto e al quinto posto. Massa ha provato a superare Perez e lo ha toccato con le due vetture che sono andate fuori. Entra la Safety car e Ricciardo va a vincere il suo primo Gran Premio in carriera. Al quarto posto Button, al quinto Hukenberg e al sesto Alonso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>