Rosberg, festeggia coi tifosi italiani intonando Poo-po-po-po-poooo

di Alba D'Alberto Commenta

Il GP d’Italia, il GP di Monza è stato quasi scontato nel risultato: il dominio delle Mercedes è andato avanti dal primo all’ultimo giro. Dietro c’è stata una piccola bagarre per il terzo posto che è toccato a Vettel, seguito dal compagno di squadra. Ma a colpire tutti è stata la scenografia. 

Gli organizzatori ma soprattutto i tifosi che si sono concentrati a Monza per questa tappa del Mondiale di Formula 1, hanno vissuto momenti indimenticabili. Avrebbero certamente voluto vedere il Cavallino vincere in Italia ma poco importa visto che Vettel è riuscito ad ottenere un importantissimo terzo posto.

monza2016

E mentre Rosberg, Hamilton e Vettel erano sul podio, sono iniziati i festeggiamenti: bandiere e enormi del Cavallino distese sui tifosi, fumogeni bianchi e rossi e una folla esaltata e sorridente di fronte ai campioni della F1. Uno spettacolo emozionante che non poteva non colpire anche i piloti. Rosberg ha dichiarato:

“È un giorno speciale per me, finalmente ce l’ho fatta a vincere in Italia. Questo rende la mia giornata veramente fenomenale, grazie a tutti. Tutto è dipeso dalla partenza, ho fatto una grandissima partenza e questo mi ha permesso di vincere.”

E prima ancora, guadando lo spettacolo che i tifosi gli avevano riservato ha detto:

“Parliamo in italiano!! Sieti incredibili, è bellissimo, grazie mille!”.

E poi ha intonato con la folla il tormentone “Pooo-po-po-po-pooo-po” che riporta gli italiani indietro con la memoria al Mondiale di Calcio vinto nel 2006 ma ormai è diventato il jingle da usare in ogni occasione vincente. Il pubblico si è lasciato trascinare in questo autentico siparietto restituendo ai piloti tutto il calore di cui avevano bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>