Skoda Felicia, una nuova low-cost al Salone di Mosca

di Riccardo Guerra 1

Skoda è il marchio all’interno del pacchetto del Gruppo Volkswagen, la grande famiglia pan-europea raccolta sotto l’egida di Wolfsburg, che più ha fatto propria una veste di parsimonia e concretezza: ad oggi, la casa automobilistica ceca, che pur ha intrapreso un iter di maturazione teutonica – se così si può dire –, rappresenta un buon compromesso tra la componentistica dello scaffale Volkswagen e una filosofia di prezzi poco gravosa sull’economia personale. Il costruttore annuncia che al Salone di Mosca verrà presentata una vettura Skoda di basso profilo, destinata a mercati selezionati.

La nuova Skoda low-cost verrà costruita sulla base del pianale di Volkswagen Polo, che poi è lo stesso di Audi A1, Seat Ibiza e della medesima Skoda Fabia: la zona di attività di questa nuova automobile, che sarà mostrata alla fine del mese, alla kermesse russa (in programma dal 25 agosto al 5 settembre prossimi), è quella che gravita attorno a Dacia Logan, una famiglia di veicoli del marchio romeno di proprietà Renault.

Si chiamerà Skoda Felicia, in onore di quell’automobile del passato del fabbricante ceco, che venne commercializzata nel 1994 e che nel 2000 fu sostituita dalla prima generazione di Skoda Fabia: andrà a sostituire, in taluni mercati europei, Skoda Octavia Tour, che, nello specifico, rappresenta la vecchia generazione di Skoda Octavia, declinata ancora in versione berlina ed in variante station wagon.

La nuova Skoda Felicia, perciò, potrebbe raggiungere una dimensione compresa tra i 4,3 metri e i 4,5 metri di lunghezza: la gamma dei propulsori, scelta tra le proposte della banca organi del Gruppo Volkswagen, comprenderà unità 1,4 litri e 1,6 litri benzina e un motore 1,6 litri TDI per il fronte diesel, nella più marcata piaggeria al downsizing ed al contenimento dei costi.

Infatti, la nuova Skoda Felicia, per poter rappresentare una concorrente reale per Dacia Logan, dovrà offrire un regime di prezzi contenuto: al fine di ottenere una gamma economica risicata, è probabile che l’equipaggiamento sarà assai stringato. Al Salone di Mosca, inoltre, potrebbe fare il suo debutto una nuova variante berlina dell’utilitaria di segmento B, Skoda Fabia: con il carosello di veicoli, che prevede la sostituzione di Skoda Octavia Tour anche in Russia, la nuova Skoda Octavia potrebbe entrare in listino già nel 2011.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>