Strane novità dal mondo della Formula Uno

di Sebastiano Cucè Commenta

I piloti di Formula Uno attirano su di essi i media anche al di fuori delle piste dove vengono comunemente effettuate le gare sportive. I protagonisti di questa settimana sono personaggi di grande spessore, come Michael Schumacher, Kimi Raikkonen e Fernando Alonso.


Il primo, ovvero il 7 volte campione del mondo, pare abbia avuto un incidente durante un test con una Ferrari stradale. Si tratta esattamente di un prototipo della Ferrari 430. L’incidente che è avvenuto presso il Nurburgring Nordschleife non è stato fatale per l’ex pilota di F1, ma ha causata danni rilevanti alla vettura. Attorno a questo incidente inoltre pare ci sia un mistero, infatti alcune voci indicano che a bordo del bolide oltre al tedesco c’era anche il figlio di 9 anni, dubbio che è stato smentito misteriosamente dal padre.

Il sostituto di Schumacher ovvero Kimi Raikkonen ha confermato l’idea di voler abbandonare presto il mondo della Formula Uno per potersi dedicare ai Rally. Non c’è da stupirsi se un finlandese abbia interesse in questi tipi di gara, testimonianza è il connazionale Hakkinen attuale pilota Rally dopo la vittoria di due titoli mondiali. Kimi appenderà presto il suo casco al chiodo ma non ha intenzione di allontanarsi dal mondo dei motori.

A ravvivare la notizia di Raikkonen ci si è messo anche Fernando Alonso. Sappiamo tutti che lo spagnolo desidera tornare a vincere e stando alla frase “ Se non è zuppa e spampanato “ l’unica alternativa dopo il divorzio McLaren sarebbe quella di vestire in rosso. Alonso desidera correre in Ferrari, perché sa che è l’unica vettura che potrebbe permettergli di sconfiggere le frecce d’argento e dunque fin dall’inizio di questo campionato sono iniziate tutte le speculazioni su un possibile rimpiazzo dello spagnolo ai danni nel finlandese.

Ad alimentare questa possibilità si è aggiunto il fatto che Alonso cerca casa vicino a Maranello, evento che potrebbe stare a significare un futuro acquisto del pilota asturiano da parte del team del cavallino rampante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>