Volkswagen Golf VI serie: le prime foto!

di Danilo D'Agata Commenta

golf1.jpg

Ci risiamo, Volkswagen sta per sfornare la sesta serie di Golf, passano gli anni, cambiano i gusti, le mode ma questa vettura tedesca, pur non godendo della stessa attenzione di un tempo, resta sempre un’auto di punta non solo per il mercato interno ma per tutta l’Europa, fatto, questo per nulla nuovo, se poi aggiungiamo che la Golf è apprezzata anche fuori ci si rende conto dell’enorme successo che questa media tedesca continua a riscuotere.

La nuova serie della Golf, la sesta per l’appunto, non si discosta troppo da quello che è sempre stato lo stampo della berlina tedesca infatti, anche se camuffata, in queste foto si nota da subito che la Golf non stravolge i temi su cui si è sempre basata la vettura, anche in fatto di dimensioni, forse qualche cambiamento si nota su alcuni elementi che contraddistinguono la sesta serie di questa vettura.

I gruppi ottici anteriori ad esempio sono cambiati, ma ci sembra troppo poco per parlare di linee stravolgenti. Una cosa però è certa, la mano di De Silva e del suo tratto caratteristico si vede eccome.


golf6_4.jpg

Per quanto riguarda invece i motori, ritroveremo anche nella sesta serie sia il 1.400, il 1.800 e il 2.000 cc. di cilindrata TSI ed il TFSI da 2,0 litri, cui si aggiunge il 2,0 litri TDI Common rail, così come, ritroveremo il nuovo cambio a sette marce DSG che non è una novità, visto che è già presente sulla versione attuale.

Leggero restyling quindi per la serie VI, ma pensiamo che Volkswagen debba iniziare a progettare una nuova linea per l’ormai datata Golf, tra qualche tempo rischierà infatti di non essere più all’altezza delle sue giovani ed agguerrite rivali!
Vedremo la nuova Golf nei nostri autosaloni intorno al prossimo autunno, oltreoceano, invece, la vedranno il prossimo anno e in quel Paese si chiamerà Rabbit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>