Chrysler 300, nuove immagini della berlina americana

di Riccardo Guerra Commenta

La nuova Chrysler 300, la berlina di segmento F della casa automobilistica statunitense di Auburn Hills, sarà presentata al Salone di Detroit 2011 (nel gennaio dell’anno, tra il 10 ed il 24), ma è già stata mostrata, con largo anticipo (un mese prima della kermesse americana), grazie alla velocità di diffusione di notizie del web. Oggi vi proponiamo una nuova galleria di immagini della nuova Chrysler 300, che raccontano i cambiamenti della tre volumi di oltre cinque metri di lunghezza: sai che novità, potreste dirmi. Avete ragione: abbiamo già descritto i mutamenti della berlina, qualche giorno fa. Tuttavia, la vettura è assai importante anche per il mercato europeo e per quello italiano, ma soprattutto per l’azienda nostrana Fiat S.p.A. (già Gruppo Fiat), che possiede una fetta di dimensioni rilevanti del pacchetto azionario di Chrysler Group. Perché è importante?

Per prima cosa, la nuova Chrysler 300 ha un ruolo fondamentale in seno alla gamma Lancia, dal momento che, prima del termine dell’anno venturo, la casa automobilistica italiana inizierà la commercializzazione di una nuova berlina, che dicono si chiamerà Lancia Thema, identica alla tre volumi statunitense, se non per logo. La nuova automobile di segmento F Lancia, infatti, non cambierà molto rispetto al risultato che è possibile analizzare grazie alle immagini della galleria ufficiale. O meglio, forse lo farà sotto il cofano: per la precisione, la nuova Thema potrebbe essere dotata di propulsori più adatti alla clientela europea, e dunque potrebbe essere equipaggiata con una maggiore scelta di motori diesel e di cilindrate più contenute. Infatti, la nuova Chrysler 300 sarà dotata, negli Stati Uniti, del propulsore 3,6 litri V6 Pentastar benzina e del motore 5,7 litri V8 HEMI benzina (per la versione sportiva SRT-8 si deve attendere ancora qualche mese e la conferma ufficiale della casa automobilistica nordamericana).

Ma la nuova Chrysler 300 è importante anche perché il pianale della stessa berlina sarà utilizzato – pare – per una nuova tre volumi di segmento F della gamma del Biscione: dicono, infatti, che la nuova Alfa Romeo 169 sarà dotata della piattaforma LX della berlina statunitense e, pare, da essa otterrà anche la trazione posteriore (così come dovrebbe accadere per la nuova Lancia Thema). Va da sé che la nuova Chrysler 300 non sarà commercializzata in Europa: con tutti questi emulatori o presunti tali, che senso (e mercato) avrebbe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>