Mercedes Classe C Coupé

di Riccardo Guerra Commenta

Ci hanno voluto tenere sulle spine sino ad oggi, invece di mostrarcela unitamente alla versione berlina e alla rispettiva declinazione station wagon: la nuova Mercedes Classe C Coupé, quella tre volumi a tre portiere che sostituirà la sfortunata due volumi Mercedes CLC, si presenta oggi, a poche ore dall’inizio del Salone di Detroit 2011 (10-23 gennaio), dove pare verrà ufficialmente svelata, nonostante ancora alcuni indichino nel Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo) il teatro del debutto. Si tratta – come avevamo già detto in precedenza – di una coupé vera e propria di segmento D, come sino ad oggi Mercedes non aveva fatto, che porterà la Stella a Tre Punte a scontrarsi con Audi A5 e con BMW Serie 3 Coupé.

Spiata in lungo ed in largo, da ogni punto di vista, la nuova Mercedes Classe C Coupé non aveva poi grandi misteri da serbare ancora sotto il camuffamento: infatti, il linguaggio estetico non scatena la sorpresa che ci si potrebbe aspettare da un modello così rilevante, così importante, per la gamma del costruttore di Stoccarda. Per la precisione, la matita che disegna la nuova Classe C Coupé è la stessa che ha tracciato i dettagli del maquillage di tutta la famiglia Classe C: quindi, anche sulla versione Coupé si possono notare la mascherina anteriore centrale sporgente, i gruppi ottici anteriori piuttosto articolati, la fascia paraurti anteriore frammentata in due nicchie laterali e nella griglia d’aria arrogante e centrale, la fascia paraurti posteriore sviluppata da alcuni scalini geometrici, i gruppi ottici posteriori a trapezio che si dilungano sulle fiancate laterali e l’abitacolo più moderno e più simile al nuovo capitolo automobilistico di Mercedes.

Di inedito, di unico, sulla nuova Mercedes Classe C Coupé ci sono la linea del tetto, ad arco teso, dolce, la superficie vetrata che si chiude, nella parte posteriore, in maniera molto ordinata, il lunotto posteriore che digrada e scende dolcemente verso il breve terzo volume e, in definitiva, tutto lo stile del versante laterale, maggiormente sportivo, ma ancora intriso dell’eleganza della maison di Stoccarda. Sotto il cofano della nuova Classe C Coupé dovrebbero trovar posto le tecnologie più moderne e i propulsori più potenti, compreso un motore sviluppato dal comparto AMG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>