Formula 1 2012, si comincia a far sul serio

di Davide Piteo Commenta

Ancora poche settimane e poi il mondiale 2012 di Formula 1 aprirà i battenti. In casa Ferrari l’attenzione è tutta rivolta alla nuova macchina, molto differente da quella dello scorso anno, che nonostante stia dando qualche noia ai piloti,  come giusto che sia, essendo nuova e tutta da provare e scoprire,ciò però non ha tolto morale e fiducia a Felipe Massa, che agli organi di stampa ha dichiarato:

È molto diversa, veloce, ed affidabile, bisogna da lavorarci su più del previsto, ma il potenziale è enorme. Certo è sempre bello poter essere in cima alla lista dei tempi ma noi stiamo facendo un lavoro particolare, assai differente da quello dell’anno scorso, non so più quanti giri ho percorso in questi due giorni a bassa velocità per immagazzinare informazioni su aerodinamica, telaio, sospensioni e ovviamente gomme.  Questo perché abbiamo cambiato rispetto al passato e la macchina è diversa da quella del 2011 o del 2010.

RED BULL  Felice non solo Massa, ma anche Mark Webber della Red Bull, il quale a sua volta ha dichiarato:

Lo scorso anno abbiamo iniziato i test invernali con una vettura piuttosto competitiva e quest’anno è la stessa cosa. Sappiamo comunque che McLaren e Ferrari saranno competitive e per valutare la Mercedes dovremo aspettare i test di Barcellona. Sentiamo di esserci preparati per fare bene, ma dobbiamo migliorare. In generale, dunque, la vettura non ci ha riservato grosse sorprese. Abbiamo un’idea di quali possono essere i tempi realizzabili dalla RED Bull, ma in questi momenti è inevitabile essere ansiosi e nervosi. La strada che ci separa da Melbourne è ancora lunga, quindi è inutile eccitarsi per i risultati di oggi. Comunque abbiamo abbastanza esperienza per evitare di commettere questo errore.

Tirando le somme, è facile poter dire che pur mancando ancora diverse settimane al via, il mondo della Formula 1, dopo il letargo invernale sembra essersi svegliato abbastanza bene, tra macchine nuove, piloti con gran voglia di far bene, lo spettacolo sembra essere assicurato.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>