Formula 1, la Ferrari guarda avanti. Alonso: “Fiducioso per le prossime gare”. Domenicali: “Abbiamo pronte alcune novità”

di Moreno Commenta

Ho molto rispetto per i miei avversari ma senza paura“. Dopo aver trionfato al Gp d’Italia, Fernando Alonso è carico a mille in vista del rush finale per la vittoria del Mondiale. Lo spagnolo della Ferrari ha già individuato i circuiti più favorevoli alla Rossa: “Possiamo far bene in Giappone – sottolinea alla Domenica Sportiva su Rai2nel nuovo circuito in Corea o in Brasile, dove siamo andati sempre forte con Massa. Mi sento fiducioso per le ultime cinque gare che restano, anche se rispetto molto i nostri avversari: Red Bull e McLaren vanno forte“. Alonso però, non crede di avere un antagonista principale per la corsa al titolo: “Hamilton è un grande pilota, Button ha dimostrato anche oggi che vuole questo campionato, Vettel è molto veloce e può vincere tre gare di seguito, mentre Webber è il leader attuale ed è quello che ha fatto meglio di tutti noi“. Tornando per un attimo alla grande festa di Monza, il fuoriclasse spagnolo non nasconde che “è stata una sensazione unica, indimenticabile. Dovrebbe essere obbligatorio per un pilota professionista provare quello che ho provato io oggi“. Infine, Alonso ha voluto svelare di aver cambiato idea sull’opportunità di un ritiro dalle corse in caso di terzo mondiale vinto: “Non avevo conosciuto la Ferrari…“.

Stefano Domenicali, il responsabile della Gestione sportiva Ferrari, si gode alla grande il trionfo di Monza ma preferisce continuare a volare basso in chiave Mondiale: “Singapore è una pista dove la Red Bull tornerà ai livelli di sempre, la McLaren sarà molto forte e quindi sarà una lotta ancora più dura di quella che abbiamo visto a Monza. Dopo la gioia di ieri ora torniamo al lavoro per preparare in ogni dettaglio la prossima finale“. Nel quintultimo GP della stagione la Rossa porterà però ulteriori novità: “Porteremo qualche sviluppo aerodinamico legato al fondo della vettura – anticipa Domenicalidobbiamo essere certi che questo vada nella direzione giusta. Qualche colpo in canna speriamo di averlo ancora, ci stiamo avvicinando ad una fase che ormai vede la macchina diventare quella che devi portarti fino in fondo“. Guardando ai prossimi impegni, per Domenicali è comunque difficile visti i risultati altalenanti di questa stagione, dire dove la Ferrari è favorita: “La verità è che credo che quest’anno nessuno capisca cosa stia succedendo, nel senso che vedo in ogni GP succedono cose diverse rispetto a quanto si dice il giovedì“. La gestione dei motori nelle prossime gare? “Abbiamo preferito usare un nuovo motore a Monza e gestire i prossimi cinque GP con chilometraggio da “usato sicuro”. La gestione dei motori andrà avanti sulla base del regime di utilizzo e dei chilometraggi“.

Infine, secondo quanto riportato dal giornale svizzero “Blick“, Nick Heidfeld potrebbe sostituire Pedro De La Rosa al volante della Sauber già a partire dal prossimo GP di Singapore. “Pedro de la Rosa domenica a Monza ha chiuso la sua carriera in Formula 1 dopo 85 Gran Premi“, scrive ‘Blick’. “Benchè non sia riuscito ancora a vincere una gara, Heidfeld è conosciuto per portare le automobili al traguardo ed ottenere punti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>