Formula 1, polemica in casa Red Bull. Horner a Vettel: “Pensi a guidare”

di Moreno Commenta

La Red Bull di certo non vive un buon momento. Dopo aver iniziato la stagione come meglio non si poteva, è indubbio che i rivali hanno fatto notevoli passi avanti, recuperando lo svantaggio tecnico rispetto alle vetture austriache, in particolare su una sola di esse, quella del campione del mondo in carica, Sebastian Vettel. E’ indubbio che sei vittorie su undici gare restano un bottino notevole, ma dal GP di Monaco, Vettel ha iniziato a soffrire la presione ed il fiato sul collo degli altri piloti. Anche per questo motivo, il tedesco ha chiesto alla Red Bull un cambiamento di tattica, in modo tale da tornare ad essere gli invincibili di inizio anno. Ma queste parole hanno mandato in bestia il team manager Chris Horner, che ha dichiarato che il pilota tedesco dovrebbe tenere il naso fuori qualcosa che non è la sua attività. “Lavoriamo come una squadra ed i piloti non hanno bisogno di dirci quello che dobbiamo fare, non è loro competenza valutare strategie e aggiornamenti. Loro devono guidare, noi fornir loro un mezzo vincente. Ma le scelte tecniche spettano a noi”, ha detto un Horner seccatissimo. Queste liti paiono far intravedere le prime crepe nelle certezze della Red Bull: e cioé perdere un titolo piloti già vinto. “Abbiamo un progetto per questa stagione che sembra funzionare”, ribadisce Horner. “Vettel sta diventando impaziente, ma questo è naturale per un giovane, un pilota affamato di vittorie che ha vinto il suo primo campionato. Egli vuole di più e la determinazione di Vettel è lodevole, ma dobbiamo continuare a fare il miglior lavoro che possiamo e a ricevere sviluppi alla macchina. Se si guarda a tutte le gare di quest’anno, non credo ci siano gare in cui abbiamo veramente dominato. Se ripenso a Melbourne, Hamilton era dietro a Seb, così come a Barcellona, ​​anche a Valencia Alonso era molto vicino a noi, come a Montecarlo, dove c’era in lotta anche Button. Operativamente siamo stati molto, molto forti e abbiamo estratto il meglio dalla vettura nei weekend di Gran Premio adattandoci alle varie situazioni: è lì che la squadra è stata brava quest’anno. Quindi Vettel stia tranquillo e pensi a guidare. Ci sono difficoltà, come nel caso dei pneumatici le strategie sono molto complicate, ma l’unica cosa che è stata costante è la competitività della Red Bull in tutte le gare”, ha chiuso Horner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>