Formula 1, Schumacher fa marcia indietro. “Chiedo scusa a Barrichello”. Ma la “Bild” e Lauda lo criticano aspramente

di Moreno Commenta

Ad appena ventriquatt’ore ore dai fatti accaduti nel Gran Premio di Budapest, il pilota tedesco Michael Schumacher fa marcia indietro e trova il modo e il tempo per chiedere scusa a Rubens Barrichello per la manovra a di poco scorretta eseguita sulla pista dell’Hungaroring. “Ieri, nel dopogara, ho espresso dei giudizi troppo a caldo ma dopo aver rivisto le immagini devo dire che la decisione presa dai commissari di gara è giusta perchè la mia manovra nei suoi confronti era troppo dura – afferma il tedesco attraverso il suo sito -. Chiedo scusa“. La manovra di ieri, punita dai commissari, costerà al tedesco ben dieci posizioni sulla griglia di partenza della prossima gara che si disputerò sul circuito di Spa, ovvero il Gran Premio del Belgio. I commissari della Fia ieri hanno infatti penalizzato il sette volte campione del mondo “per avere illegittimamente ostacolato Barrichello durante una manovra di sorpasso“.

Il pilota tedesco è stato redarguito anche dai suoi connazionali. Schumacher e’ stato da sempre il beniamino della ‘Bild’, ma questa volta anche il quotidiano tedesco ha attaccato senza alcuna remora Michael Schumacher per la sua manovra killer sul rettilineo del traguardo dell’Hungaroring. Ricordando che solo per un pelo Rubens Barrichello è riuscito ad evitare con la sua Williams l’impatto con il muro davanti ai box, mentre stava doppiando il sette volte campione del mondo, ‘Bild’ scrive spazientita: “Perdio Schumi, non hai bisogno di fare queste cose! Vergognati Schumi!“. Il giornale sottolinea che nel sorpasso a 290km/h operato dal pilota brasiliano, Schumacherha stretto contro il muro Barrichello, che solo per qualche millimetro è riuscito ad evitare il crash. “Schumi, per questa manovra che poteva costargli la vita dovresti vergognarti!“.

Il giornale si è poi soffermato e interrogato sui motivi che potrebbero aver spinto Schumacher a compiere questo gesto clamorosamente antisportivo. “E’ stata la frustrazione per il suo ritorno senza successo alle corse, oppure la frustrazione per essere stato addirittura doppiato?” si chiede ‘Bild’, che ha chiesto anche il parere di Niki Lauda. “E’ stata una cosa sleale, inaccettabile e terribilmente pericolosa. Non capisco perchè faccia cose del genere“, è stato il commento dell’austriaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>