Da Ginevra alla strada, vendite auto in calo: aprile 2009

di Moreno Commenta

opel_ampera_1

Tutto pronto per assistere alle bellezze su quattro ruote che faranno la loro passerella su strada dopo essere state l’attrazione principale nel corso dello scorso Salone dell’Auto di Ginevra (Palaexpo, 5-15 marzo 2009). Con soli 9 euro (tanto costava il biglietto di ingresso) si era alora potuto contemplare le bellezze automobilistiche delle maggiori marche mondiali con 250 espositori provenienti da più di 30 paesi. Nell’occasione, vennero presentate oltre 90 anteprime mondiali.

C’erano tutti: da Volkswagen (con il nuovo esemplare della Polo) ad Audi (con la cabriolet A5 a fare da portabandiera), dalla Hyundai (con il prototipo di un suv) alla Porsche (che sfornava una Cayenne Diesel), dalla Opel (con Ampera) alla Peugeot (rifatevi gli occhi con il modello 3008), dalla Fiat (forte della 500 cabriolet) alla Mercedes (il modello E coupé su tutti). E ancora: Skoda con Fabia Scout, Nissan con Qazana, Ford con C-Max concept, Bentley con una vettura bi-fuel, Bmw con 5 GT, Rolls-Royce con 200EX concept e Alfa con Mito GTA. Meno 7,53% le immatricolazioni di auto nuove ad aprile sul mercato italiano con 188.406 unità vendute.

La Fiat perde solo il 3% quindi la sua quota sale al 35,3%. Gli incentivi insomma sembra che non bastino più anche se nel mese di aprile – secondo i dati Aci – sono state acquistate 99.767 auto con agevolazioni fiscali alla rottamazione, con un aumento rispetto a marzo di 0,55%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>