Lamborghini SUV, un manager Audi conferma lo sviluppo

di Riccardo Guerra 1

La casa automobilistica italiana Lamborghini – sì – produrrà davvero un SUV di grandi dimensioni: la conferma ufficiale che questo modello è stato approvato dal management del brand del Toro e che i tecnici dell’azienda sono già al lavoro su questa vettura (che comunque non sarà su strada prima dell’anno 2016: mettetevi comodi, perciò, se la state aspettando) arriva da un manager della casa automobilistica Audi (che controlla Lamborghini), rimasto anonimo. Secondo questa fonte misteriosa, le chiacchiere che durante i giorni scorsi avevano dato possibile l’arrivo di un SUV del Toro sono in gran parte vere e quindi non abbiamo fatto peccato ad immaginare un crossover sportivo, lussuoso, muscoloso ed aggressivo con il logo dell’azienda di Sant’Agata Bolognese.

Il manager di Audi non ha però chiarito se davvero al Salone di Beijing 2012 (manifestazione che si svolge a Pechino tra il 27 aprile ed il 2 maggio prossimi) sarà svelata una concept car che, secondo alcune indiscrezioni, dovrebbe anticipare il SUV di Lamborghini, come abbiamo raccontato alcuni giorni fa. Per il momento, perciò, non possiamo ancora dirvi con certezza se il brand emiliano ha davvero sviluppato, in fretta e furia, un prototipo per la manifestazione primaverile cinese e vi invitiamo ancora a pazientare, prendendo con il beneficio del dubbio questa notizia.

Ciò che conta, oggi, è la conferma dell’arrivo del SUV Lamborghini: finalmente possiamo capire quale sarà il terzo modello della gamma, destinato non solo ad affiancare Aventador e Gallardo ma anche ad incrementare notevolmente il regime di vendite della casa automobilistica. Il nuovo crossover del Toro sarà dotato di grandi dimensioni e sarà sviluppato sulla piattaforma MLB, un nuovo pianale del Gruppo Volkswagen destinato alle vetture superiori al segmento D. Il SUV – secondo alcune congetture – sarà spinto da un motore benzina V8 o V10 abbinato ad un propulsore elettrico e disporrà di potenza molto vicina a 700 cavalli.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>