Maxi richiamo Toyota, più di 7,3 milioni le auto coinvolte

di Gtuzzi Commenta

Era successa una cosa simile anche nel 2010 e anche in quell’occasione il marchio giapponese ha dovuto fare i conti con un bel richiamo.

maxi richiamo toyota
Due anni fa, il costruttore Toyota si è trovato davanti a un grosso problema: infatti, ha dovuto richiamare qualche milione di auto per via di alcune complicazioni di natura tecnica.
Adesso, trascorsi due anni da quella situazione, ecco che si verifica una nuova campagna di richiami: questa volta il marchio giapponese ha deciso di richiamare addirittura sette milioni e 430 mila auto in tutto il mondo.

maxi richiamo toyota

RICHIAMO IN TUTTO IL MONDO

Il richiamo non comprende solamente un modello di auto, ma include alcuni tra i più importanti esemplari e alcuni di essi stanno circolando anche all’interno del territorio italiano.
Il richiamo ha investito, quindi, praticamente tutto il mondo: dando un’occhiata ai dati rilasciati dal marchio nipponico, possiamo notare come ben 2,47 milioni di auto sono state oggetto del richiamo negli Usa, 1,4 milioni in Cina, 1,39 milioni nel Vecchio Continente, mentre il resto del richiamo ha riguardato modelli in Medio Oriente, Australia e Giappone.
Toyota Auris 2 svelata in anteprima
A costringere Toyota ad effettuare questo maxi-richiamo Toyota è stato il comparto che si riferisce agli alzacristalli elettrici: non si tratterebbe, almeno secondo le prime indiscrezioni, di nulla di eccessivamente grave, visto che il problema si può risolvere con una sosta di qualche ora in officina.

SMENTITO IL PRINCIPIO DI INCENDIO

Ecco, quindi, che tutte le voci che si erano diffuse negli ultimi giorni, riguardanti la possibilità che il guasto provochi anche un principio d’incendio, sono state smentite perché prive di fondamento. In Italia, le vetture del marchio asiatico che sono state oggetto del richiamo hanno raggiunto le 204115 unità: si tratta di modelli Auris,Corolla, RAV4 e Yaris, che sono state realizzate nel periodo compreso tra il mese di settembre del 2006 e quello di dicembre del 2008.
Toyota, nel 2015 arriverà una nuova berlina ad idrogeno
Ad ogni modo, anche Toyota Italia ha già voluto rassicurare tutti i clienti sul fatto che si tratti di un intervento preventivo, che sarà svolto gratuitamente che si riferisce all’interruttore dell’alzacristalli elettrico.
Toyota Auris 2013, rilasciate nuove foto spia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>