McLaren orgogliosa di Kovalainen

di Sebastiano Cucè Commenta

o76ko65val90.jpg

Il giovane pilota finlandese dopo aver debuttato il suo esordio con la Renault ha avuto grazie alla brutta vicenda di Alonso, la fortuna di poter correre per l’attuale stagione nel team anglo tedesco. Heikki Kovalainen nonostante la 6° posizione in classifica viene lodato dalla squadra e soprattutto a parlare bene di lui ci pensa il CEO Martin Whitmarsh, il quale riconosce al pilota i difficili risultati ottenuti nei primi sei Gp trascorsi.


Per il responsabile della McLaren-Mercedes il finlandese dispone di un ottimo talento, infatti c’è da meravigliarsi del suo piazzamento in classifica nonostante la sfortuna che lo ha perseguitato dall’inizio della stagione. Come tutti ricordano, in Australia Heikki non riuscì ad avvicinarsi al podio per colpa degli sbagli di strategia, mentre in Spagna fu autore di un brutto incidente dovuto all’inaffidabilità della sospensione. In Turchia fu autore di una grandiosa gara in salita a causa di una gomma forata nei primi giri, mentre nell’ultimo Gp svolto, ovvero quello a Monte Carlo il pilota McLaren ha subito una partenza dai box, proprio perché la sua vettura è stata penalizzata da un guasto elettronico.

Ciò nonostante Kovalainen ha sempre dimostrato positività all’interno del team e non va dimenticata la sua ottima prestazione in Malaysia, con la quale ha potuto assaporare la sensazione di salire sul podio.

Whitmarsh è parecchio frustato dal divario che divide i due piloti McLaren, ma sa per certo che il finlandese è altrettanto veloce quando il compagno Hamilton e dunque confida nel pilota in una rimonta già a partire dal prossimo Gp del Canada. Inoltre Martin spiega di provare molta ammirazione per l’ex pilota Renault, tanto che è convito che grazie alla sua positività presto riuscirà a collezionare tantissime vittorie per costruirsi una sensazionale carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>