Mercedes: chi è il vero avversario da battere?

di Alba D'Alberto Commenta

La Mercedes si appresta a disputare il GP di Singapore con il pieno di entusiasmo. Rosberg ha ritrovato la fiducia necessaria per sfidare il suo compagno di squadra ma teme un assalto dei Red Bull. La Ferrari è in ombra rispetto ai giochi da podio anche perché sembra farsi sotto perfino la McLaren. 

Che la Red Bull fosse in grande spolvero quest’anno e ambisse a diventare il terzo incomodo nella lotta iridata, era chiaro fin dall’inizio. Ma che dai giochi che contano fosse fatta subito fuori la Ferrari, questo non si poteva prevedere. Invece sia Vettel che Raikkonen sembrano un passo indietro a Ricciardo e Verstappen. Quest’ultimo con la sua guida aggressiva mette addirittura paura.

Qualifiche GP Monaco 2014, prima fila Mercedes con Rosberg che soffia la pole a Hamilton - UltimoGiro.com

Al punto che Rosberg ha dichiarato che la pista di Singapore sulla quale si correrà il prossimo GP è adatta alla Red Bull con la quale erano arrivati a ferri corti l’anno scorso. Fortunatamente il tedesco ha fiducia nella squadra e dopo le difficoltà dell’anno passato, non ci si ritroverà davanti agli stessi problemi.

Si fa sotto anche Button che a a Sky Sports News ribadisce di avere un monoposto in crescendo e di ambire per questo a riacciuffare la Ferrari. A quel punto ci sarebbe una bella battaglia per il secondo posto con tre attori che vogliono diventare protagonisti: Red Bull, Ferrari e McLaren.

«Sarebbe un gran finale di stagione se riuscissimo a combattere alla pari con la Ferrari. Arriviamo dalla situazione molto difficile dello scorso anno, durante il quale non abbiamo avuto affidabilità e velocità. Abbiamo fatto progressi enormi e se continuiamo così dovremmo essere in grado di lottare alla pari con qualche squadre che in questo momento è davanti a noi. La Ferrari sarebbe una di queste».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>