Opel Corsa 1.200 Cosmo GPL

di Danilo D'Agata Commenta

17.jpg

In questo articolo parliamo di Opel Corsa 1.200 GPL: un’auto che si usa prevalentemente in città, ma è tutt’altro che una citycar viste le dimensioni non proprio da utilitaria con una lunghezza di 4 metri, e una larghezza di un metro e settanta centimetri, con oltre una tonnellata di peso al suo attivo.

Perché si dovrebbe proprio scegliere Opel Corsa GPL invece che altre colleghe del medesimo segmento? Questa vettura innanzitutto offre tutto il confort di una media, si spende davvero poco per circolare, visto il costo del gas, ma sopratutto si inquina meno, dando la possibilità di circolare anche nei centri urbani a traffico regolamentato, e tutti noi sappiamo di questi tempi quanto sia importante quest’ultimo punto, specie nei grossi centri urbani. Ultima cosa da non sottovalutare è la possibilità di rivolgersi alle officine Opel per un’assistenza inerente l’installazione a 360 gradi. Il costo totale dell’operazione è di circa 2.000 euro, ma si ha diritto agli incentivi statali, 650 euro, che male non fanno, in pratica la Opel Corsa Cosmo 1.200 cc. GPL, costerà 17.000 euro.

La Opel Corsa in questo allestimento è abbastanza potente grazie ai suoi 80 cavalli di potenza, ma a GPL ovviamente si ha una ridotta brillantezza di marcia che già si riscontra con il 1.200 alimentato a benzina. La vettura accelera, da 0 a 100 orari in 14 secondi e mezzo, ciò significa non avere l’impressione di guidare una formula uno, ma che consente di viaggiare senza troppe difficoltà, la velocità massima è di poco superiore ai 165 orari e, fatto importante, la vettura ha buoni consumi, visto che con 1 litro di benzina si percorrono 14 chilometri. A gas è un’altra storia, l’accelerazione risulta un po’ penalizzata, 15 secondi e mezzo, si raggiungono i 160 orari di massima velocità e con 1 litro di gas non si va oltre i 12 chilometri di consumo, ma ricordiamo che il costo di un litro di gas è nettamente inferiore a quello della benzina.


25.jpg

La Opel Corsa Cosmo viene prodotta in un’unica versione a 5 porte e, nella dotazione di serie si ritrovano diversi accessori di certo utili, come ad esempio l’ESP, che aiuta al meglio il guidatore per una sicura tenuta di strada e conseguente sicurezza di marcia, ben sei airbag, cerchi in lega leggera da 16 pollici, specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente. Vi è la possibilità di scegliere anche la versione club dove si risparmia circa 3.000 euro, ovviamente con meno dotazioni ma pur sempre valida.

Purtroppo ponendo a confronto la Corsa GPL con le sue dirette rivali, ci si accorge immediatamente che è quella che costa di più, anche nella versione meno accessoriata, fatto che dovrà far riflettere al momento dell’acquisto. Ad esempio la Volkswagen Polo Bifuel, con motore 1.400 costa 15.300 euro, ma in questo caso, si gioca sugli allestimenti, visto che la versione della Polo base costa 300/400 euro in più del modello base della Corsa e, la Chevrolet Kalos 1.200 GPL nel modello base costa 13.000 euro mentre, con la dotazione al top, appena 14.500 euro, dai 2.000 ai 3.000 euro in meno rispetto alla Corsa. Un ultimo esempio: Daihatsu Materia, con il suo design originale e del tutto nuovo, viene a costare quasi 1.000 euro in meno nella versione Green Powered al massimo degli allestimenti e 700 in più in allestimento base, rispetto alla stessa Corsa nella medesima versione.

Lodevole idea in casa Opel, nulla da dire, ma secondo noi listini alla mano, dovrà adeguarsi ai prezzi delle concorrenti se non vorrà fare un buco nell’acqua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>