Ottiene la patente dopo cinque anni di tentativi

di Riccardo Guerra Commenta

Esistono tanti prodotti che fanno bene al corpo. Questa storia, che ora vi voglio raccontare, può far bene all’anima, al contrario. Talvolta, se ne ha bisogno. Ma non partirò dal classico “C’era una volta…”, dal momento che qui si parla di vita vera. Anche se, come nelle fiabe di Walt Disney e company, il lieto fine c’è. Ebbene, un’anziana signora, tale Cha Sa-Soon, residente in Corea del Sud, all’età di 69 anni…

Cha Sa-Soon, residente in Corea del Sud, all’età di 69 anni è riuscita ad ottenere la licenza di guida, dopo aver superato l’esame teorico e quello pratico. Alla sua veneranda età, questo è già un ottimo risultato. Ma ciò che rende questa storiella di ordinaria vita ancora più degna della nostra approvazione è il fatto che Cha Sa-Soon ha tentato per 960 volte (riuscendovi durante l’ultima) di superare le prove che vengono richieste per l’idoneità alla guida. Novecentosessanta volte, avete letto bene.

A frapporsi tra lei e il proprio desiderio, l’esame di teoria, che le è costato numerosissimi tentativi: la prova pratica, infatti, è stata superata con poche bocciature. O almeno nei confronti della prima. Cha Sa-Soon ha impiegato un lustro, faticando ogni settimana, per riuscire a possedere il tanto ambito permesso di guida. L’ha fatto per portare i nipoti allo zoo: non sappiamo se questa nobile motivazione sia quella reale, ci accontentiamo di non indagare e di pensare che veramente si possano spostare mari e monti, per fare ciò a cui più si tiene.

E vissero felici e contenti.

Per coloro che volessero proseguire, adesso viene il risvolto commerciale della vicenda (ebbene si, signori, anche qui c’è qualche frammento di fango): la storia ha suscitato molta attenzione nella piazza virtuale, tanto che il Gruppo Kia-Hyundai ha deciso di sfruttare il risalto mediatico raggiunto dalla notizia, regalando alla donna un esemplare di Kia Soul. Insomma, tante belle parole ed un ritorno di immagine di proporzioni cosmiche. Forse. Io che sono stato bocciato alla teoria, una sola volta, riceverò mai un’automobile in scala dal Lingotto torinese?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>