Porsche Panamera, primi dettagli sulla prossima generazione

di Gtuzzi Commenta

Secondo quanto è stato sostenuto da diverse indiscrezioni dell’ultim’ora, pare proprio che la nuova Porsche Panamera 2016 dovrebbe essere sviluppata a partire dalla medesima piattaforma che il team di ingegneri ha scelto per la realizzazione della terza generazione della Bentley Continental GT.

porsche panamera 2016 informazioni
Questa piattaforma, in poche parole, dovrebbe essere una versione modificata del pianale MSB del marchio Volkswagen, sempre caratterizzata da una struttura a motore anteriore e trazione posteriore. Sia la nuova Porsche Panamera 2016 che la terza generazione della Bentley Continental GT potranno contare su un powertrain collocato nei prezzi della parte frontale della vettura e anche vicino al passo, in modo tale da garantire un handling migliore nel momento in cui la macchina viaggia a velocità più elevate.

porsche panamera 2016 informazioni

NUOVA COMBINAZIONE DI MATERIALI

La nuova piattaforma MSB verrà realizzata con una vera e propria combinazione di materiali, come ad esempio l’alluminio e l’acciaio rinforzato: ciò permetterà alla nuova generazione della Panamera di snellirsi notevolmente, anche in confronto al modello che è stato da poco presentato in seguito al restyling effettuato dal marchio tedesco.
Dal punto di vista strutturale, invece, la nuova generazione della Porsche Panamera 2016 condividerà l’attuale configurazione, con i quattro sedili bassi che vanno ad affiancare un tunnel centrale che “divide” in due l’abitacolo.
Proprio per via di questa collocazione ribassata che caratterizza i sedili, ecco che la nuova Porsche Panamera 2016 potrà contare su un centro gravitazionale decisamente inferiore rispetto al modello attualmente presente sul mercato, andando a garantire un migliore handling e, al contempo, garantendo ai passeggeri un’esperienza di guida decisamente più sportiva.

SEMPRE AMPIA SCELTA TRA I MOTORI

Come già riportato da un gran numero di indiscrezioni, la prossima generazione della Panamera potrà contare su un gran numero di componenti elettroniche, che condividerà con altre vetture presenti all’interno della gamma del gruppo VW.
Ovviamente, la clientela potrà sempre disporre di un’ampia scelta per quanto riguarda le motorizzazioni (che comprenderanno i motori V6 a benzina, diesel e V8, così come la variante plug-in hybrid con V6 turbo realizzato internamente).
Interessante notare, infine, come il pacchetto di batteria agli ioni di litio lascerà da parte ben 40 chilogrammi, quindi la versione ibrida avrà una massa complessiva inferiore rispetto al modello attuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>