Vettel e Raikkonen carichi per Monaco

di Alba D'Alberto Commenta

Vettel è convinto di far vedere qualcosa di buono anche a Monaco. Lavora da tempo concentrandosi su alcuni GP in cui sa di poter fare affidamento su una vettura prestante. Non avrà una macchina da mondiale ma qualche soddisfazione può togliersela ancora.

Arrivabene pensa al mondiale dell’anno prossimo, intanto Vettel è primo nelle ultime prove libere. L’aveva detto che se anche la Ferrari non è la più veloce ci sono gran premi come quello di Monaco in cui tutto può succedere. E le buone sensazioni sono sia sue che di Raikkonen.

Dice Vettel:

Quando piove è lo stesso per tutti, si tende a non uscire in pista. Oggi la macchina andava bene, avremmo voluto provare un paio di cose in più ma non c’è stato tempo per farlo. Dobbiamo aspettare fino a sabato per capirne di più e scopriremo solo domenica quanto siamo vicini alla Mercedes. Penso non si possa prendere Monaco come riferimento, per la natura del tracciato siamo tutti più vicini, ma spero di ridurre ancora il distacco. Oggi la pista era troppo scivolosa, ma era comunque utile fare dei giri e provare le partenze, ed è per questo che tutti sono usciti a fine sessione. Non c’era motivo per restare di più in pista, non abbiamo un numero illimitato di pneumatici a disposizione e se arriva di nuovo la pioggia ne avremo bisogno, anche se secondo le previsioni sarà asciutto. E’ un peccato non essersi fatti un’idea del comportamento della mescola Supersoft, ma credo che lo scopriremo sabato.

Anche Raikkonen sta bene e afferma:

Il feeling con la macchina oggi era abbastanza buono, ovviamente ci sono alcuni piccoli problemi, ma sono più legati alle gomme. E’ difficile farle andare in temperatura, soprattutto le anteriori, ma nel complesso non va male. Sarebbe stato utile vedere come funzionano le Supersoft, ma penso che con quelle sia più facile. Ovviamente a causa della pioggia non abbiamo potuto imparare quanto avremmo voluto, ma è stato lo stesso per tutti. Abbiamo fatto il massimo possibile in simili condizioni. Per sabato dobbiamo vedere come sarà il tempo, abbiamo ancora del lavoro da fare sulla vettura e dobbiamo assicurarci che le gomme funzionino bene. Quello sarà il punto di partenza per fare del nostro meglio in qualifica e gara.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>