Volkswagen Golf GTI 2013: più leggera e più potente

di Riccardo Guerra 1

GTI è una sigla connessa in maniera stretta, abbarbicata, alla parola Golf e alla media di segmento C della casa automobilistica tedesca Volkswagen. Anche la settima generazione della hatchback, la prossima, in arrivo tra pochi mesi (la nuova Volkswagen Golf sarà svelata al Salone di Parigi 2012), onorerà questo legame ormai indissolubile, lungo anni ed evoluzioni. Non solo: sarà più evoluta e tecnicamente più raffinata. Infatti, la nuova Volkswagen Golf GTI sarà – secondo alcune chiacchiere, di cui non possiamo (come nostro solito) darvi certezza assoluta – più leggera dell’odierna Golf GTI e più potente.

In particolare, la nuova Volkswagen Golf GTI peserà cento chilogrammi in meno rispetto all’attuale Golf GTI (1.318 chilogrammi con cambio manuale e 1.339 chilogrammi con cambio robotizzato DSG: valori riferiti alla carrozzeria tre porte): questo risultato è stato permesso, secondo le chiacchiere, dall’uso di alluminio per il cofano motore ed il tetto della nuova Golf GTI e per l’uso di acciaio ad alta resistenza (che quindi permette l’uso di una minore quantità di materiale per ottenere lo stesso grado di rigidità e resistenza). Anche sospensioni, motori ed accessori saranno più leggeri. Come se non bastasse, la nuova Volkswagen Golf GTI sarà caratterizzata da una più ottimale distribuzione dei pesi sugli assali.

La nuova generazione di questa iconica sportiva tedesca sarà equipaggiata con un motore due litri turbo-benzina ad iniezione diretta del carburante, dotato di sistema di alzata variabile delle valvole, da circa 230/235 cavalli. Più potente, più efficiente.

La meccanica della nuova Volkswagen Golf GTI sarà inoltre completata da un differenziale autobloccante a controllo elettronico e da sistemi di sicurezza e di ausilio alla guida più efficaci.

La nuova Volkswagen Golf GTI sarà contraddistinta da uno stile rigido e razionale, ordinatissimo e privo di guizzi di fantasia, come tutte le vetture del brand di Wolfsburg; l’aspetto sarà però reso più piccante da alcuni dettagli estetici esclusivi.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>