Ferrari California, foto spia del restyling della coupé-cabriolet di Maranello

di Riccardo Guerra 2

In realtà, non si tratterà di un maquillage in piena regola. Perchè (lo penserete, immagino)? la nuova Ferrari California restyling, come l’abbiamo definita (a nostro arbitrio), sarà soltanto caratterizzata da un aggiornamento meccanico importante e non sarà invece contraddistinta da profondi interventi di carattere estetico (la sportiva verrà dotata di nuove fasce paraurti anteriore e posteriore, pare). La vedete nelle foto spia, le prime che siamo riusciti a recuperare: immortalano un esemplare della vettura, l’unica coupé cabriolet della casa automobilistica di Maranello, mentre compie alcune prove su strada. Dovrebbe arrivare durante l’anno venturo: non sappiamo se al Salone di Ginevra 2012 (la kermesse svizzera viene da sempre apprezzata dal brand del Cavallino Rampante, che userà durante l’anno venturo sicuramente per la nuova supercar che sostituisce Ferrari 599 GTB Fiorano) o se durante un altro evento.

Secondo le indiscrezioni (che, come nostro solito, vi invitiamo a soppesare con dubbi e perplessità), la vettura ora tra le mani dei tecnici dell’azienda è stata rivisitata a livello del telaio (pare che la nuova Ferrari California Model Year 2012 sarà più leggera dell’attuale versione), a livello della trasmissione (la casa automobilistica ha confezionato – dicono le voci – un cambio più veloce: sarà sempre il robotizzato doppia frizione a sette marce, ormai in uso a quasi tutta la gamma), a livello di potenza (il motore – un propulsore 4.3 litri benzina V8 – sarà capace di esprimere una dose di potenza più alta – circa 490 cavalli, cioè circa trenta in più rispetto a quelli dell’attuale versione della vettura -).

Pare, inoltre, che la casa automobilistica Ferrari abbia deciso di mettere a punto una nuova versione di California, da mostrare al pianeta intero contemporaneamente o successivamente all’aggiornamento del prossimo anno: una versione ancora più sportiva, simile per filosofia alle varie Challenge, GTO, Scuderia della storia dell’azienda. Una versione dotata di maggiore leggerezza, di maggiore potenza, di maggiore aggressività estetica, spogliata di tutto ciò che è superfluo e destinata prevalentemente alla guida in pista. Ma su questi dettagli la nebbia è ancora molto, davvero molto fitta.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>