Anteprima Motorshow 2011 di Bologna, parte III

di Giuseppe Benevento 1

Ford Focus ST al Motorshow 2011 di Bologna - UltimoGiro.com
Eccoci ancora qui al Motorshow di Bologna. L’area Ford inizia ad avere ben pochi segreti per noi! Vi abbiamo lasciati parlandovi della Ford Fiesta ST Concept. Già superata la fase di concept, invece, per la Focus ST che viene scoperta davanti ai nostri obiettivi. La versione dell’immagine di apertura che potrete ammirare meglio dopo il salto è una Ford Focus ST 2.0 EcoBoost da 250 CV. Anche per questa nuova versione, Ford ha scelto un design molto accattivante e che richiama linee sportive unite all’affidabilità ed alla familiarità che da anni contraddistingue la Focus.

Vediamo meglio la Ford Focus ST dopo il salto.

Ecco davanti ai nostri occhi (ed anche ai vostri) la Focus ST senza il telone che fino a poco fa la celava ad occhi indiscreti.
Ford Focus ST in anteprima al Motorshow di Bologna 2011 - UltimoGiro.com

Ma il design sportivo e le prestazioni non sono solo per pochi. Ford ha così pensato anche chi non è disposto a rinunciare ad un’automobile scattante e divertente da guidare senza tralasciare la comodità e gli spazi offerti da una familiare. Basta girarci ed ecco che ai nostri occhi è già scoperta e senza più teloni che la nascondono anche la Ford Focus ST Wagon. Aperti gli sportelli spiccano subito gli interni in pelle Recaro con cuciture a vista che danno all’abitacolo un tocco di classe e sportività allo stesso tempo.
Ford Focus ST Wagons in anteprima al Motorshow 2011 di Bologna - UltimoGiro.com

Ford dimostra di pensare a tutti i suoi clienti cercando di offrire una gamma di automobili che possa accontentare anche i più esigenti. Da qualche anno a questa parte il gruppo di Detroit ha iniziato un percorso verso un restyling innovativo della sua gamma di veicoli sempre facendo attenzione alla qualità, ai prezzi accessibili ed alla tecnologia adottata nei suoi veicoli.

I teloni devono tornare a coprire le Focus ST, ma c’è ancora qualcos’altro da vedere. Tornate a leggerci più tardi per scoprire di cosa si tratta.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>