BMW, nuovi metodi di vendita allo studio per il sub-brand ecologico “i”

di Riccardo Guerra 3

La casa automobilistica tedesca BMW potrebbe mettere a punto nuove strategie di vendita per commercializzare, in futuro, la gamma “i“, cioè quel sub-brand che accoglierà vetture ecologiche ibride o elettriche nel corso dei prossimi anni. Lo ha comunicato Tim Abbott, Managing Director della divisione britannica di BMW, in occasione di un’intervista. Precisiamo: ovviamente, nessuna decisione definitiva è stata presa, dato che manca ancora abbondante tempo al debutto delle prime due vetture della famiglia, BMW i3 e BMW i8. Tuttavia, è interessante capire quali passi potrebbe compiere l’industria automobilistica in un momento delicato e di profondi cambiamenti.

Tim Abbott ha spiegato che per la gamma “i” la casa automobilistica tedesca BMW utilizzerà maggiormente internet e le potenzialità della rete virtuale. Non solo per operazioni di marketing: il manager ha chiarito che l’azienda potrebbe anche vendere sul web le vetture ecologiche del sub-brand, con il supporto dei rivenditori tradizionali. Il paragone è forte: se eBay riesce a farlo, perché non può un costruttore come BMW? Una scommessa interessante, anche se le poche iniziative di vendite ufficiali online (e con ufficiali intendiamo quelle promosse dai brand che producono vetture), sino ad oggi, hanno avuto timide risposte. Staremo a vedere.

Un’altra soluzione prospettata dal manager della casa automobilistica di Monaco di Baviera è quella di nuovi leasing flessibili: secondo Abbott, BMW potrebbe un giorno proporre ai propri clienti noleggi anche a breve termine per la gamma “i” o potrebbe offrire noleggi combinati (una vettura ecologica per la settimana lavorativa, una vettura diesel per il fine settimana, con la possibilità di richiedere anche biciclette elettriche o scooter a zero emissioni). Leasing che potrebbero comprendere anche le tasse per la circolazione e l’assicurazione.

Modi interessanti, questi, per sconfiggere la diffidenza verso i veicoli elettrici, ancora molto, davvero molto forte. La gamma BMW i sarà su strada dal 2013: in quell’anno arriverà la piccola utilitaria i3 (la fastback BMW i8 sarà invece disponibile dal 2014 in avanti).

C’è ancora tempo per trovare soluzioni intriganti (come quelle descritte) e per metterle in pratica. Voi cosa proporreste?

Photo credits | Getty Images

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>