Euro Ncap: Bmw, Hyundai e Nissan da cinque stelle

di Moreno Commenta

I risultati dell’ultima sessione di test Euro Ncap mietono vittime e determinano importanti riconoscimenti.

Promozione piena per Bmw X1, Hyundai ix20 e Nissan Juke, e voti decisamente bassi per Dacia Duster. Premio speciale a Infiniti per il sistema LDP – Lane Departure Prevention: una telecamera rileva il superamento della linea di mezzeria e manda un impulso al dispositivo di controllo dei freni e dello sterzo che rimette in carreggiata l’auto.

Tra le auto prese in considerazione, anche la “tutta elettrica” di Mitsubishi, i-MiEV, e le pari modello Citroen C-Zero e Peugeot iOn. Le cinque stelle assegnate a Bmw, Hyundai e Nissan dall’ente europeo di crash test sono la risultante di un elevatissimo livello di protezione (oltre l’80 %) per adulti e bambini e buoni risultati nei confronti dei pedoni (Hyundai e Bmw al 64%).

Chi non ha spiccato, a scapito delle previsioni e delle attese, è il piccolo Suv Dacia Duster, che ottiene 3 stelle. Se da un lato l’ufficio stampa della casa rumena (controllata da Renault) definisce il risultato “conforme agli obiettivi”, dall’altro è la stessa Euro Ncap a catalogare come “molto al di sotto dei risultati di sicurezza mostrati da altre nuove auto sul mercato europeo. Delude il fatto che una casa madre come Renault non dia alla sicurezza delle auto Dacia la stessa priorità che dà a quelle vendute sotto il proprio marchio.

I risultati di Citroen C-Zero, la Mitsubishi i-MiEV e la Peugeot iOn – gemelle per design e dotazioni di sicurezza – mostrano invece come l’auto elettrica possa essere anche sicura: sottoposte alle stesse sollecitazioni degli altri veicoli, le auto non hanno manifestato criticità rilevanti, soprattutto alle batterie e al circuito elettrico neppure nei casi di urti violenti. “I risultati raggiunti dalla ricerca tecnologica sulle auto elettriche – ha dichiarato il presidente dell’Aci, Enrico Gelpi – dimostrano la grande attenzione delle Case automobilistiche alla sicurezza oltrechè alla sostenibilità della mobilità del futuro. Come membro del board EuroNCAP, l’Aci sta promuovendo nuove prove di crash per valutare soprattutto la sicurezza attiva dei veicoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>