Ferrari SA Aperta al Salone di Parigi 2010

di Riccardo Guerra Commenta

Nello stesso anno del debutto di Ferrari 599 GTO, la più veloce berlinetta che il produttore abbia mai commercializzato, ma in differente semestre, il Cavallino Rampante dà vita ad una nuova autovettura. Sarà presentata presso il Salone di Parigi 2010, fra meno di una settimana (la kermesse apre ai media prima che al pubblico), ma non avrete possibilità alcuna di acquistarla. A meno che voi non vi troviate tra quelli che l’hanno già prenotata: sono ottanta le unità che verranno sfornate dallo stabilimento di Maranello, tutte già destinate ad un acquirente. È la nuova Ferrari SA APERTA.

Con questa autovettura sportiva cabriolet, la casa automobilistica figlia di Enzo Ferrari omaggia l’ottantesimo anno di vita ed attività di Pininfarina, storico partner del Cavallino in molteplici occasioni. La stessa denominazione scelta recita fedele l’ossequio di Ferrari verso la casa di design: SA è un acronimo che racchiude i nomi Sergio e Andrea, figure di spicco della famiglia Farina e dell’azienda (sono padre, il primo, e figlio, il secondo). Ferrari SA APERTA viene commercializzata, dunque, in un lotto che ha del simbolico (ottanta come l’anniversario della fondazione).

Nessuno nega, ad ogni modo, che sotto il nome tanto intriso di allegorie si celi la berlinetta Ferrari 599 GTB. Al posto del tetto in lamiera, un pezzo di tessuto. Complesse soluzioni aerodinamiche garantiscono la minor resistenza all’aria: parabrezza inclinato e roll-bar posteriori. La nuova Ferrari SA APERTA mantiene sostanzialmente inalterato il peso della sportiva GTO da cui deriva (1.495 chilogrammi), pur offrendo lo stesso grado di sicurezza. Senza contare l’aggravio del sistema che permette di reclinare il soft-top superiore.

Abbiamo menzionato la nuova Ferrari 599 GTO non a caso: Ferrari SA APERTA viene equipaggiata con il medesimo V12 6,0 litri, che eroga 670 cavalli. Il costruttore di Maranello è intervenuto anche all’interno della cabriolet, dotando l’abitacolo di materiali rinnovati, colori ed inserti inediti, per permettere all’acquirente di realizzare la propria roadster unica e più vicina possibile all’onirico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>