Fiat alla conquista della Cina, firmato accordo con Gac

di Andrea Guida Commenta

gac

La delegazione cinese che, in vista del G8 di L’Aquila, ieri era a Roma per compiere un’importante missione politico-commerciale ha portato con sé una bella sorpresa per Fiat, una joint-venture con l’azienda Gac (Guangzhou Automobile Industrie Groupe) che permetterà al gruppo torinese di portare, dal 2011, molte sue creature nel fiorente mercato del Paese della Grande Muraglia.

E’ Changsha la città scelta per la nascita di un nuovo stabilimento da 700.000 metri quadri in cui verrà prodotta la Linea, una berlina a tre volumi di segmento C derivata dalla Grande Punto (motori Fire 1.4 T-Jet da 120 e 150 cavalli). Il tutto per un investimento di circa 400 milioni di euro da parte della nuova joint-venture, che stima di poter ottenere dal nuovo stabilimento almeno 140.000 autovetture e 220.000 motori all’anno.

Che dire? In bocca al dragone cara Fiat!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>