Formula Uno, trovato l’accordo per l’alternanza Barcellona-Valencia

di Marco Mancini 1

Gli ostacoli politici sono stati superati, la crisi economica è troppo forte e così la Spagna ha dovuto cedere. Dal prossimo anno non avrà più due Gran Premi in casa, ma uno solo.

formula uno alternanza barcellona valencia

Attualmente infatti sono in programma il GP di Spagna a Barcellona (o per meglio dire a Montmelò), e poi quello d’Europa a Valencia. Ma il costo troppo elevato di questi due eventi rischia di far fallire la già traballante economia iberica, e così dopo mesi di trattative (anche se si sapeva sin dall’inizio che sarebbe finità così) il Premier, insieme alla Generalitat catalana e valenciana e al gotha della Formula Uno, hanno deciso che dal 2013 i due Gran Premi si alterneranno.

ALTERNANZA FINO AL 2019 – Si comincerà con Barcellona, il meno restio a cedere visto che qui la Formula Uno porta tanto lavoro e l’amministrazione catalana non voleva cedere la sua gara. Negli anni dispari, dunque 2013, 2015, 2017 e 2019 si correrà a Montmelò, in quelli pari (2014, 2016 e 2018) a Valencia. Nel 2019 poi si ridiscuterà il contratto e si deciderà se continuare con quest’alternanza o, sperando in vacche più grasse, far ritornare entrambi i Gran Premi in terra spagnola.

Ancora non si è deciso la gara sottratta agli spagnoli dove andrà a finire, ma con ogni probabilità al di fuori dell’Europa. Si parla del Canada o degli Stati Uniti (che così diventerebbero paradossalmente l’unico Paese ad avere due Gran Premi, dopo la sottrazione alla Germania e proprio alla Spagna), ma anche di Paesi apparentemente meno ricchi come Messico, Russia e Sudafrica, oppure mantenere la dicitura del Gran Premio d’Europa (che altrimenti verrebbe cancellata), spostandolo in Francia. Anche su quest’ultimo punto c’è un duro dibattito interno e, almeno per il prossimo anno, sembra impossibile l’introduzione della gara. Ma l’importante è che ora che finalmente si è trovato l’accordo in Spagna si può cercare qualche Paese ospitante in via ufficiale.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>