GP Corea 2013, vince Sebastian Vettel ormai a un passo dal mondiale

di Giuseppe Benevento Commenta

Sebastian Vettel su Red Bull chiude anche il GP Corea 2013 sul gradino più alto del podio. Per gli altri piloti che hanno preso parte alla gara non c’è stato davvero nulla da fare. La supremazia del tedesco, ancora una volta autore di un Grand Chelem, ricorda quella di un suo noto connazionale durante il periodo d’oro della Ferrari.

GP Corea 2013, vince Sebastian Vettel ormai a un passo dal mondiale (in piedi su Red Bull) - UltimoGiro.com
Male, anzi malissimo, quest’ultima con l’uscente Massa, nono, che al via perde il controllo della monoposto e centra la fiancata del compagno di squadra, Alonso, sesto, che limita al minimo i danni riuscendo ad allargare la traiettoria e perdendo qualche posizione persa.

GP Corea 2013, vince Sebastian Vettel ormai a un passo dal mondiale (podio) - UltimoGiro.com
Chiudono il podio le velocissime Lotus di Kimi Räikkönen, secondo dopo una partenza dalla nona piazza, e di Romain Grosjean, terzo. Velocissime le monoposto e i loro piloti, ma, comunque, mai quanto la super Red Bull di Vettel.

GP Corea 2013, vince Sebastian Vettel ormai a un passo dal mondiale (Safety Car) - UltimoGiro.comNeppure più ingressi della Safety Car sono riusciti a mettere i bastoni tra le ruote a Vettel. Tantomeno l’assurda incompetenza dell’organizzazione di pista coreana. Infatti, i commissari di pista, per ripulire la pista dai detriti di uno pneumatico esploso alla McLaren di Sergio Perez, sono riusciti a perdere un tempo in cui probabilmente a Montecarlo avrebbero lucidato l’intero tracciato. Inoltre, hanno lasciato ardere, come fosse una monoposto da barbecue, la vettura di Mark Webber, questa volta affidabilissima, ma centrata da Sutil al 36° giro. E per completare la torta con una bella ciliegina, mentre la Safety Car era ancora ai box, hanno fatto entrare sul tracciato una Jeep che il tedesco della Red Bull si è trovata improvvisamente davanti con conseguente “inchiodata” fortunatamente senza alcuna conseguenza.

Tornando alle Rosse, la gara di Massa è stata ancora una volta utile solo a consumare treni di gomme e carburante, mentre Alonso ha ingaggiato nelle tornate finali un duello fino all’ultimo giro con Lewis Hamilton, quinto su Mercedes, senza però riuscire a superarlo. Quest’ultimo ha dovuto non solo guardarsi dallo spagnolo, ma anche non perdere il contatto con Nico Hulkenberg, alla fine quarto sulla sua Sauber. Lo spagnolo in rosso è stato chiuso nella top ten dalle due Mercedes. Nico Rosberg, settimo sull’altra Stella, ha infatti superato nel finale la McLaren di Janson Button, ottavo. L’ultimo dei primi dieci è il compagno di squadra dell’inglese della McLaren, Sergio Perez.

La classifica piloti dice che Sebastian Vettel saldamente in vetta con 272 punti, ben 77 in più dell’inseguitore spagnolo della Ferrari a 195. Alonso è seguito dal futuro vicino di box, “Ice Man”, che con il secondo posto di oggi tocca quota 167 punti superando Lewis Hamilton a 161. Molto più imbarazzante la classifica costruttori. La Red Bull supera i 400 punti (402 per l’esattezza) seguita da una Ferrari in affanno a 284 punti che sente il fiato sul collo della Mercedes ad appena un punto di distacco.

GP Corea 2013, vince Sebastian Vettel ormai a un passo dal mondiale (prossima gara in Giappone) - UltimoGiro.com
Giusto il tempo di attraversare il Mar del Giappone e, tra un settimana, il Circus sbarcherà a Suzuka (immagine sopra) dove Vettel, con un po’ di fortuna, potrebbe laurearsi per la quarta volta consecutiva campione del mondo di Formula Uno. I sogni di Alonso e della Ferrari stanno per infrangersi ancora una volta.

Classifica del Gran Premio di Formula 1 di Corea 2013

Pos Pilota Team Giri Distacco Griglia Pnt
1 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 55 Vincitore 1 25
2 7 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 55 +4.2 sec 9 18
3 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 55 +4.9 sec 3 15
4 11 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 55 +24.1 sec 7 12
5 10 Lewis Hamilton Mercedes 55 +25.2 sec 2 10
6 3 Fernando Alonso Ferrari 55 +26.1 sec 5 8
7 9 Nico Rosberg Mercedes 55 +26.6 sec 4 6
8 5 Jenson Button McLaren-Mercedes 55 +32.2 sec 11 4
9 4 Felipe Massa Ferrari 55 +34.3 sec 6 2
10 6 Sergio Perez McLaren-Mercedes 55 +35.1 sec 10 1
11 12 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 55 +35.9 sec 8
12 17 Valtteri Bottas Williams-Renault 55 +47.0 sec 17
13 16 Pastor Maldonado Williams-Renault 55 +50.0 sec 18
14 20 Charles Pic Caterham-Renault 55 +63.5 sec 19
15 21 Giedo van der Garde Caterham-Renault 55 +64.5 sec 20
16 22 Jules Bianchi Marussia-Cosworth 55 +67.9 sec 22
17 23 Max Chilton Marussia-Cosworth 55 +72.8 sec 21
18 18 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 53 Guasto meccanico 16
19 19 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 52 Guasto meccanico 12
20 15 Adrian Sutil Force India-Mercedes 50 +5 Giri 14
Rit 2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 36 +19 Giri 13
Rit 14 Paul di Resta Force India-Mercedes 24 Incidente 15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>