La Ferrari confeziona “un disastro” a Sepang

di Alba D'Alberto Commenta

Sepang triste per la scuderia di Maranello che deve accontentarsi del quarto posto di Raikkonen e fare i conti con una manovra azzardata di Vettel che costerà al tedesco 2 punti sulla licenza e tre posti in griglia in Giappone. Vettel però dichiara di non aver potuto evitare. 

Cosa è successo a Vettel? Ha tentato di passare Verstappen all’interno. Il pilota della Red Bull prima l’ha stretto e poi ha riallargato la traiettoria. Vettel è andato lungo finendo sulla macchina di Rosberg. Subito dopo si è fermato ed ha concluso la gara con un amaro nulla di fatto. Ai microfoni di Formula.com dice:

d784f81df4945d445a4ac7f23664da76

“Sono partito bene e poi mi sono trovato fianco a fianco con Max: eravamo entrambi in lotta alla prima curva e Nico, davanti, ha girato verso l’interno scegliendo la traiettoria, com’è giusto e in suo pieno diritto. A quel punto, con la velocità che avevo, non potevo rallentare e sono stato spinto da Max sulla destra. Ho fatto del mio meglio in frenata, ma non sono riuscito ad evitare l’impatto. E’ stata una sfortunata reazione a catena che ha rovinato sia la mia gara che quella di Nico. Non posso far altro che chiedergli scusa, perchè l’incidente non ha niente a che fare con la sua posizione in quel momento. Penso sia stato diverso da quanto accaduto a Spa tra Max e Kimi: qui io e Max eravamo in lotta alla prima curva e Nico stava cercando di fare qualcosa di diverso davanti. Non credo di dover commentare quello che ha detto Max.”

Stavolta però i giudici hanno visto la malizia di Vettel che sarà penalizzato per la manovra. Ottima la prova di Rosberg che nonostante il testacoda è riuscito a finire la gara al terzo posto, precedendo di un soffio Raikkonen, in quarta posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>