Lamborghini, annunciati i festeggiamenti per il 50° anniversario

di Marco Mancini 2

Cinquant’anni di successi. E’ questo ciò che la dirigenza di una delle case automobilistiche più ammirate al mondo, la Lamborghini, ha intenzione di celebrare tra qualche mese in occasione del Lamborghini 50th Anniversary Grand Tour.

lamborghini festeggiamenti 50 anniversario

Non a caso l’annuncio, dato dall’ad Stephan Winkelmann, è avvenuto negli Stati Uniti, il principale mercato della casa emiliana che si spera possa portare molti fans a Sant’Agata Bolognese durante il periodo dei festeggiamenti.

IL TOUR

logo toro lamborghiniIn occasione dell’annuncio, effettuato pochi giorni fa, è stato spiegato che si terrà una specie di tour che girerà mezza Italia, avrà come luogo di partenza Milano e di arrivo la cittadina che ha dato i natali alla Lamborghini, e durerà la bellezza di 1.200 km. Il tour partirà il prossimo 7 maggio dal capoluogo lombardo, uno dei “feudi”, se così lo possiamo definire, della casa del toro, dove ci sarà un raduno di tutti gli appassionati possessori di uno dei modelli storici. Da lì poi si partirà per la via della Toscana dove l’8 maggio si raggiungerà Forte dei Marmi; il 9 la tappa toccherà Roma, il 10 si farà tappa prima ad Orvieto e poi a Bologna, mentre l’11 si concluderà il mezzo giro d’Italia con l’ultima tappa, quella di Sant’Agata Bolognese dove sarà aperto il museo storico della casa automobilistica e si concluderanno i festeggiamenti.

PRESENTAZIONE DELLA LAMBORGHINI SESTO ELEMENTO

lamborghini sesto elementoGià che c’era Winkelmann, non ha perso l’occasione per presentare l’auto celebrativa per il cinquantenario della casa bolognese, ed ha così presentato agli americani la supercar Sesto Elemento, ed ha anticipato il concept del SUV Urus. La Sesto Elemento verrà prodotta soltanto in 20 esemplari, avrà un motore V10 di 5.2 litri da 570 cavalli che la porteranno ad una velocità massima di 350 km/h ed il passaggio da 0 a 100 in 2,5 secondi. Costo, circa 1,8 milioni di euro. Noi comuni mortali però non potremo sfrecciare questo gioiello per le strade. Non sono stati infatti prodotti modelli da strada ma solo da pista. Giustamente a quelle velocità sarebbe stato difficile controllare un bolide in autostrada.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>