Lamborghini Urus, quale sarà il suo futuro?

di Gtuzzi Commenta

Ha fatto la sua prima apparizione nella forma della concept car durante l’ultima edizione del Salone di Pechino e ha certamente lasciato l’intero pubblico asiatico a bocca aperta, per via delle sue caratteristiche davvero uniche.

lamborghini urus futuro incerto
In realtà, però, come sempre tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare: quindi, non è detto che questo progetto possa essere concretamente realizzato e, di conseguenza, ci sono forti dubbi che il prototipo della nuova Lamborghini Urus possa diventare una vettura prodotta di serie. Il passo è davvero grande, almeno in base a quanto pensano i vertici del gruppo Volkswagen, che non hanno ancora preso una decisione definitiva.

lamborghini urus futuro incerto

PRODUZIONE GIA’ RIMANDATA AL 2017

Solamente qualche mese fa, i dubbi sulla produzione di serie della nuova Lamborghini Urus si stavano cominciando già a diffondere: tutto per colpa dei tentennamenti del gruppo Volkswagen che , fin da subito, ha fatto capire come il lancio ufficiale sul mercato era possibile, ma non a breve termine.
Così, si era deciso di rimandare la produzione definitiva e, di conseguenza il lancio sul mercato, della nuova Lamborghini Urus al 2017.
Stephan Winkelmann, ovvero il presidente del marchio bolognese, ha fatto ritornare in mente tutti i dubbi sulla produzione della nuova Urus, dipingendo un futuro non più così roseo come poteva parere fino a qualche mese fa.

QUALI SONO LE PRIORITA’ DI VOLKSWAGEN?

Infatti, nel corso di un’intervista che è stata rilasciata da Winkelmann, la nuova Urus non rappresenta una priorità immediata nei progetti del marchio tedesco e, per tale ragione, sicuramente non la vedremo sul mercato prima del 2017.
Il boss di Lamborghini, continuando nell’intervista che è stata rilasciata ad Auto Express, ha espresso diversi dubbi anche sul fatto che possa davvero essere prodotta la nuova Urus. Il marchio Volkswagen, infatti, starebbe valutando con grande attenzione quali possano essere i possibili guadagni (tenendo conto di una produzione che si dovrebbe aggirare intorno ai 3000 esemplari ogni anno) prima di sostenere i costi di una produzione in serie della nuova Lamborghini Urus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>