Lamborghini Veneno, rilasciate nuove informazioni e foto

di Gtuzzi Commenta

Proprio in occasione dell’apertura dei battenti dell’edizione 2013 del Salone di Ginevra, Lamborghini ha deciso di rilasciare alcune foto delle tutte inedite relative al suo gioiellino Veneno. Si tratta di un modello che verrà sviluppato solamente in tre esemplari, che sono stati già venduti ad un prezzo pari, singolarmente a 3 milioni di euro, senza nemmeno includere le tasse.

lamborghini veneno presentazione salone ginevra 2013
Il modello di Lamborghini Veneno che è stato svelato durante l’edizione 2013 del Salone di Ginevra, attualmente in corso di svolgimento, è l’esemplare numero 0, che verrà sfruttato dal costruttore italiano come base per realizzare delle nuove soluzioni. La monoscocca della Veneno è stata sviluppata interamente in CFRP (polimeri rinforzati in fibra di carbonio), materiale utilizzato anche per la fibra di carbonio, mentre per altri componenti della vettura sono stati usati materiali differenti, come ad esempio il Forged Composite e il CarbonSkin.

 

 

 

 

 

lamborghini veneno presentazione salone ginevra 2013

DA 0 A 100 KM/H IN 2,8 SECONDI

A dare la spinta alla nuova Lamborghini Veneno troviamo un motore V12 da 6,5 litri, in grado di sprigionare una potenza complessiva pari a 750 cavalli, sopratutto per via dell’estensione dei condotti di aspirazione e ad una leggera modifica che riguarda il regime di rotazione. In base a quanto è descritto nei dati ufficiali che sono stati rilasciati dal costruttore italiano, sembra che la Veneno sia in grado di sfoderare delle prestazioni davvero da urlo: in poche parole, riesce ad effettuare uno sprint da 0 a 100 km/h in soli 2,8 secondi ed ha la capacità di arrivare fino ad un tetto di velocità massima pari a 355 chilometri orari.

SOSPENSIONI PUSH-ROAD

Il propulsore V12 è affiancato dal cambio ISR a sette marce con cinque differenti modalità di funzionamento, mentre la trazione è integrale permanente. Per quanto concerne, infine, la massa complessiva della nuova Veneno, è interessante notare la riduzione fino a 1425 chilogrammi, attuata sopratutto mediante l’uso di materiali leggeri come il carbonio e simili. Il sistema di sospensioni, invece, appartiene alla categoria dei push-road ed è stato riadattato dal mondo delle corse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>