Maserati GranSport, ci sarà un motore V6 bi-turbo?

di Gtuzzi Commenta

La nuova auto sportiva del marchio Maserati con il motore collocato in posizione centrale è sicuramente un gran bel progetto.

maserati gransport motore v6 biturbo
Si tratta di una vettura che è stata anticipata già dalle dichiarazioni di Harald Wester, l’amministratore delegato del costruttore modenese, che ne ha parlato qualche settimana fa, ma si tratta ancora di un progetto sulla carta che aspetta di essere tradotto.

maserati gransport motore v6 biturboMOTORE V6 BI-TURBO A BENZINA? Si pensa che la nuova sportiva del costruttore Maserati con motore centrale verrà lanciata sul mercato nel 2015 e si dovrebbe trattare di un’auto dai tratti ancora più esclusivi in confronto alle tre vetture commerciali che verranno introdotte all’interno della gamma Maserati. In base alle ultime indiscrezioni che stanno circolando sul web, si sta parlando con grande insistenza dell’utilizzo di un inedito propulsore V6 bi-turbo a benzina, che è stato realizzato da Ferrari per il marchio del Tridente.
Quindi, secondo gli ultimi rumors, la nuova vettura sportiva a motore centrale (che è stata denominata dalle prime indiscrezioni Maserati GranSport) potrebbe contare sulla spinta di un motore a sei cilindri con sistema di doppia sovralimentazione, che avrebbe la capacità di sprigionare più di 450 cavalli di potenza e che verrebbe utilizzato in futuro anche da tutte le altre vetture della gamma.

SVILUPPO SULLA PIATTAFORMA DI ALFA ROMEO 4C O FERRARI 458 ITALIA? La nuova auto potrebbe essere sviluppata a partire dalla medesima piattaforma utilizzata per la realizzazione della Ferrari 458 Italia ed avere delle dimensioni che ricordano molto quelle di quest’ultimo modello realizzato dal Cavallino Rampante.
Secondo diverse indiscrezioni la piattaforma e la base meccanica, invece, potrebbero essere le stesse utilizzate per lo sviluppo di Alfa Romeo 4C, che verrà realizzata proprio all’interno degli stabilimenti Maserati in Emilia.
Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, si può certamente accennare alla presenza della sola trazione posteriore, un motore collocato in posizione centrale-posteriore, trasmissione robotizzata con doppia frizione a sette cambi e comandi al volante, peso limitato, due posti e un telaio costruito con materiali leggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>