NASCAR 2012, Dale Earnhardt s’impone in Michigan

di Davide Piteo Commenta

Doveva essere il Gran Premio di Marcos Ambrose vista la pole position ottenuta nelle prove libere, invece in Michigan a trionfare è stato Dale Earnhardt Jr, tornato al successo 4 anni dopo l’ultima vittoria ottenuta, ossia il 15 giugno del 2008, imponendosi sul 4 volte campione Nascar Tony Stewart.

nascar-2012-dale-michigan

In un Gran Premio caratterizzato soprattutto dagli agenti atmosferici, come il temporale caduto qualche ora prima della gara, che ha sensibilmente abbassato la temperatura della asfalto, inducendo i piloti ad un veloce cambio di gomme, Earnhardt Jr ha saputo ancora una volta dimostrare le sue qualità. Ciò gli ha concesso di conquistare dopo 143 gare il suo 19esimo successo in carriera,su 450 gran premi corsi, totalizzato il maggior numero di giri in testa nell’attuale stagione, 90 su 200, regalando al suo team ossia Hendrick Motorsports il  sesto successo stagionale.

Gran Premio del Michigan VITTORIA MERITATA  I primi 60 giri del gran premio del Michigan hanno detto poco o nulla, infatti diversi sono stati i piloti che a turno hanno detenuto la vetta della gara, Marcos Ambrose partito dalla prima piazza in griglia, Greg BiffleMatt Kenseth.

Decisamente sfortunato Kurt Busch, il quale prima è andato in tasta coda Fine del Gran Premio del Michigan al secondo giro, poi ha dovuto interrompere a metà gara il proprio gran premio per problemi al motore, cosa che ormai da noi al pilota di Las Vegas da ben tre settimane.

Al 70esimo giro Dale Earnhardt Jr al comando scavalcando Marcos Ambrose, le fasi centrali del Gran Premio sono poco divertenti, infatti tutti i piloti alla ricerca di un migliore assetto fanno diverse soste ai box cambiando spesso le gomme, ed in particolare le Goodyear protagoniste di una giornata totalmente da dimenticare.

Al 133esimo giro Denny Hamlin  va in testa coda andando ad urtare il muretto della curva 4 con annesso incendio dell’auto. Ciò ha portato ad una sospensione della gara, al restart che ha dato nuovamente il via al Gran Premio, Earnhardt Jr partito come un razzo ha ripreso il comando delle operazioni, venendo tallonato da Stewart, ma la vittoria per il 4 volte  campione Nascar è stata solo un’illusione, infatti Earnhardt Jr sotto la bandiera a scacchi è transitato con 5 secondi di vantaggio.

Soddisfatto a fine gara il Dale che alla stampa ha dichiarato

Vincere gare è quello che ho sempre voluto, ho lavorato davvero duramente per farcela e devo ringraziare Rick Hendrick e tutto il team per aver creduto in me. Avrebbero potuto scegliere un’altra strada, ma hanno creduto in me e siamo tornati in Victory Lane. Apprezzo il supporto di tutti, di Rick, dei fan, del team, tutti!

Tabella dei primi 10 arrivati

1 Dale Earnhardt Jr
2 Tony Stewart
3 Matt Kenseth

4 Greg Biffle
5 Jimmie Johnson
6 Jeff Gordon
7 Clint Bowyer
8 Juan Pablo Montoya

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>