Raikkonen in Ferrari, il finlandese ammette il ritorno

di Sebastiano Cucè 1

Durante il Gran Premio d’Ungheria le voci davano sempre più scontato l’interesse della squadra italiana nel fare ritornare presso le corti di Maranello l’ultimo pilota che è riuscito a vincere con la rossa un titolo iridato.
ciao
Kimi Raikkonen ha ammesso che il futuro è incerto e che nonostante sia stato licenziato dalla Ferrari per dare posto ad Alonso, non ci sono ripercussioni sentimentali a riguardo. Kimi ha dimostrato di essere ancora veloce e adesso pare sia il candidato numero 1 per sostituire Felipe Massa nel 2013.


raikkonen lotus 2012

KIMI RITORNA IN FERRARI

Non è uno scherzo. anno si è laureato campione del mondo, ma due anni dopo fu scartato dalla Ferrari per due motivi: A Maranello era necessario portare il pilota più forte sul mercato, Alonso e per farlo uno tra Kimi e Felipe doveva essere sacrificato.

La Ferrari scelse Raikkonen, perché il pilota nel 2009 appariva poco motivato, forse perché era stufo della fortissima pressione e politica che si respira dentro la squadra italiana, tanto è vero che è emerso proprio in questi giorni, che il ritorno del finlandese è ostacolato dai non buoni rapporti con il presidente Montezemolo.

Dall’altra parte, Massa che nel 2009 ebbe un bruttissimo incidente, non poteva essere licenziato e quindi gli venne offerta la possibilità di rimanere a fianco di Alonso. Al termine della gara al Hungaroring è stato chiesto a Kimi un possibile ritorno in Ferrari e il pilota ha detto:

Ho sempre detto che non ho sentimenti negativi e ho avuto un buon tempo con la squadra, perchè ho vinto un campionato lì

MEGLIO LA LOTUS

Quando Raikkonen fu licenziato dalla Ferrari, per buona uscita gli furono offerti 19 milioni di euro, anche se effettivamente Maranello ne pagò 9, perchè il passaggio ai Rally con la Red Bull era proprio tra le clausole che ne prevedevano tali eccezioni.

Adesso Kimi corre per il team di Estone, un ambiente più tranquillo che permette al pilota di non pensare altro che a correre: un ambiente con poca politica, che presto, come diceva Eric Boullier, team principal, permetterà ai suoi piloti di lottare per il titolo mondiale. Raikkonen ha detto:

Non sai mai cosa succederà in futuro. Sono felice dove mi trovo ora. Le cose vanno abbastanza bene

Raikkonen ovviamente deve valutare bene la situazione. Se è vero che la Ferrari ha tutta la buona volontà di far arrivare nel 2014 Sebastian Vettel, allora il finlandese non può permettersi di essere trattato esclusivamente come un rimpiazzo.
E’ anche vero però che con i numeri che Kimi sta portando, 5 podi dal suo ritorno, la Ferrari potrebbe veramente fare a meno di Vettel.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>