I colori per l’auto di moda nei prossimi anni? Verde, rame e marrone

di Marco Mancini Commenta

Il mondo delle auto si sta trasformando in una sorta di moda. Come capita infatti per gli abiti per cui un anno va di moda un colore e l’anno dopo ne va di moda un’altro, la stessa tendenza sembra la stiano acquisendo anche le automobili.

colori auto moda verde rame marrone

Secondo un rapporto redatto da BASF, il fatto che negli ultimi anni abbiamo visto moltiplicarsi dei colori stravaganti significa solo una cosa: si stanno sviluppando delle mode. In principio le auto erano solo bianche o nere. Poi sono arrivati i colori pastello e metallizzati, ma sempre rimanendo sui “classici” rosso, blu e a volte giallo. Ma nei prossimi anni qualcosa cambierà.

Stando al Color Trend Report realizzato dalla compagnia tedesca infatti, le auto in vendita in Nord e Sud America, Europa e Asia assumeranno delle sfumature diverse, innovative rispetto a quelle a cui siamo abituati oggi, tipo frutti di bosco e toni di rame, con colori naturali come il marrone, blu e verde.

VIA IL CLASSICO, AVANTI IL MODERNO

colori auto straniAttualmente, spiega Paul Czornij, Technical Manager di BASF, i colori base come bianco, argento e nero costituiscono dal 50 all’80% delle auto circolanti in tutto il mondo. Ma

L’inclinazione crescente della società nel celebrare la bellezza della terra nei toni e sfumature verdi e blu più tradizionali è la base di questa tendenza.

Una tendenza già riscontrabile oggi. Il verde infatti ha invaso le nostre strade già da qualche anno, ma in 4-5 anni si prevede diventerà ancora più popolare di com’è oggi. Di conseguenza i colori basici si ridurranno in numero per lasciar spazio a marrone e blu. Ma come dicevamo, sarà il verde a dominare il mercato, utilizzato in particolare, prevede Czornij, per quelle auto ecologiche come quelle ibride o elettriche che con il colore della natura vogliono rimarcare la loro vicinanza all’ambiente. Insomma, se le auto dai colori strani e sgargianti fino ad oggi ci sembravano fossero prerogativa dei cosiddetti “truzzi”, domani saranno la regola.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>