Think Blue: la Volkswagen promuove la mobilità eco-sostenibile

di Francesca Spanò Commenta

Se provate ad elencare ai vostri amici, quali sono le principali ed elementari regole per risparmiare carburante durante la guida e, nello stesso tempo, per rispettare maggiormente l’ambiente, probabilmente vi risponderanno che le conoscevano già ma, soprattutto nelle grandi città, il traffico e il caos cittadino impediscono di fare attenzione a certi particolari. Eppure c’è sempre un modo per evitare brusche frenate, cambi repentini di corsia o il piede sempre sull’acceleratore, azioni queste che già da sole aumentano le emissioni nocive nell’aria. A vivere in un mondo più pulito con un occhio al portafoglio ci pensa la Vokswagen con la campagna Think Blue, promossa lungo lo stivale attraverso l’iniziativa “Blue on tour“, che porta in giro quello che è uno stile di vita più consapevole e responsabile.

Al comportamento dell’automobilista al volante, va associata poi la nuova tecnologia Blue Motion, in grado di ridurre i consumi mediante lo spegnimento automatico del motore quando il veicolo si ferma. Tra le caratteristiche sulle quali punta la nota casa automobilistica ci sono, inoltre, l’aerodinamica migliorata, la funzione Start/Stop per evitare un inquinamento ulteriore, ad esempio, quando ci si trova bloccati al semaforo, rapporti di trasmissione allungati, programmazione specifica della centralina e un sistema di recupero dell’energia in fase di frenata.

Cambiare stile di guida, insomma, non è difficile e dopo qualche tempo diventerà più immediato. Basta in particolare prestare attenzione ad alcune regole fondamentali:

  1. Adottare uno stile di guida rilassato ed evitare brusche frenate;
  2. guidare con la marcia più alta possibile;
  3. togliere il piede dall’acceleratore;
  4. utilizzare gli equipaggiamenti con moderazione;
  5. controllare la pressione degli pneumatici;
  6. evitare, se possibile, viaggi troppo brevi;
  7. preferire l’olio a bassa viscosità;
  8. ridurre la resistenza aerodinamica e, ad esempio, non portarsi dietro durante tutto il corso dell’anno, oggetti pesanti come il poertasci;
  9. evitare pesi inutili, ricordando che ogni chilogrammo di bagaglio, comporta un consumo di carburante. Senza diventare esagerati, quindi, meglio mostrare consapevolezza a tutti questi elementi, ogni volta che si decide di spostarsi con l’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>