Vigile picchiato per un invito a spostare l’auto

di Davide Reinato Commenta

vigili urbani

Il traffico di tutti i giorni, indubbiamente, ci porta allo stress più totale. Specie nelle grandi città, girare a qualsiasi ora diventa problematico. La nostra soglia d’attenzione deve essere sempre alta, perché tra moto che ti sorpassano a destra e a sinistra (se potessero passerebbero anche sopra), tra auto che non rispettano precedenze e chi più ne ha più ne metta, si diventa matti.

Sarà per questo che una signora di Torino ha aggredito un vigile urbano? “Non lo sappiamo, e non lo sapremo mai”, direbbe l’avvocato Messina, celebre personaggio dello showman Fiorello.
La scena è questa: un vigile urbano intima ad una signora di non sostare in seconda fila con il proprio SUV che ostruiva il passaggio ai pedoni. La signora, se così si può chiamare, per tutta risposta lo strattona fino a farlo cadere per terra. Non contenta, lo afferra per il bavero e lo prende a testate in faccia.

Per il vigile urbano, soccorso da un passante, è stato riscontrata la rottura del setto nasale. Per la trentaquattrenne signora è scattato immediatamente l’arresto. Per una volta che qualcuno tentava di fare il proprio dovere… il risultato è stato questo! Purtroppo non è un caso isolato, ma l’appello è uno solo: diamoci tutti una calmata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>