Anas: aperti 9 cantieri su 140, decalogo per evitare i disagi delle vacanze

di Moreno Commenta

esodo1

Non si placano le polemiche dopo lo scorso week end nel corso del quale, complice l’esodo annunciato di milioni di italiani in partenza per le vacanze estive, si è vissuto più di un momento di panico con la conseguente chiusura del passante di Mestre e del tratto autostradale Salerno-Reggio Calabria per alcune ore.

Moltissimi, nella circostanza, gli automobilisti e le famiglie che hanno subito disagi e difficoltà non previste: si è andati oltre i normali e annunciati ingorghi, si è dovuto perdere parecchio tempo in attesa che la circolazione potesse riprendere in maniera regolare.

La notizia di giornata arriva dalle le associazioni dei consumatori che gridano a gran voce:

“Risarcite le vittime degli ingorghi”.

Intanto, i consigli sembrano rimanere inascoltati, ogni settimana purtroppo sulle nostre strade italiane le vittime aumentano sempre di più. L’Anas per cercare di evitare la strage e soprattutto agevolare le cosiddette partenze intelligenti degli italiani, ha diramato un bollettino con 6 milioni di volantini, con un calendario delle previsioni del traffico.

Il problema principale rimangono i cantieri: ne resteranno aperti 9 su 140 dal 17 luglio all’8 settembre. La Società Autostrade ha installato anche 959 Pannelli a Messaggio Variabile che informano sui tempi di percorrenza lungo i principali itinerari delle vacanze, i percorsi alternativi e le notizie sulla circolazione in tempo reale. Infine, ecco il decalogo per prevenire, o provare a farlo, ogni tipo di difficoltà e agevolare la sicurezza del traffico veicolare.

Questo il decalogo per la sicurezza:

1) pianificare le partenze tenendo conto delle previsioni di traffico;
2) controllare adeguatamente il mezzo prima del viaggio;
3) allacciare le cinture di sicurezza;
4) rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza;
5) viaggiare riposati;
6) “zero alcool” prima e durante il viaggio;
7) in caso di incidente chiamare subito i soccorsi;
8) viaggiare informati;
9) fermarsi in corsia di emergenza o piazzola di sosta solo in caso di guasto o malore;
10) occupare sempre la corsia libera più a destra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>