La Mercedes GP fa paura a Button

di Sebastiano Cucè 2


Button che ha vinto con la Brawn GP, attuale Mercedes, ha ammesso che il suo vecchio team si sta preparando come in passato per puntare al titolo e mentre Schumacher è meno realista, le speranze per distruggere il dominio Red Bull sono sempre più vere.

Di solito ci sono tre squadre molto forti sulla parte anteriore, che sono Red Bull, Ferrari e noi” ha spiegato Jenson ButtonMa dobbiamo fare attenzione alla Mercedes. Si stanno preparando per il 2012 da metà stagione, come hanno fatto prima di diventare campioni del mondo” Mercedes GP che dal prossimo anno cambierà nome in AMG Mercedes Petronas Formula 1 Team.

Quello che ha detto Button è vero, ma nel 2009 le circostanze erano diverse. Ross Brawn sapeva già da diversi anni che nel 2009 la Honda avrebbe potuto lottare per il campionato, perché oltre alla competitività della squadra, ci fu l’ingegno di saper raggirare come sempre il regolamento tecnico che portò alla saga dei diffusori.

Michael Schumacher infatti è più cauto ma ammette che dal 2012 il suo team si affermerà per la conquista del podio:”Più probabile è che miglioreremo nel corso del prossimo anno per poter combattere con le nostre forze per la zona podio”.


Anche Pedro de la Rosa è convinto che Ferrari, McLaren e Mercedes siano candidate a poter sfidare le Red Bull per il bene del campionato. Lo spagnolo ha ammesso che difficilmente ci saranno novità più geniali degli scarichi soffiati, introdotti proprio dal team austriaco ad inizio 2011, ma è anche vero che questi sono solo un esempio della qualità e creatività della Red Bull.

E’ importante sottolineare che per il 2012 il regolamento tecnico cambierà pochissimo, ragion per cui se le squadre non si inventano qualcosa di assolutamente originale per l’anno prossimo, non assisteremo ad un inizio tanto diverso.

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>