Classe S Cabrio, SL e SLC: le scoperte di Mercedes-Benz

di Pasquale Cacciatore Commenta

Primavera inoltrata, quasi estate. La voglia di fare un giro in auto che è forte, e quale migliore occasione di godersi il bel tempo se non salire a bordo di una decappottabile? Se poi il cabrio/roadster è un’automobile di una certa classe, allora l’esperienza diventa davvero irrinunciabile.
È quello che abbiamo provato in occasione del giorno del #CabrioAttack, in cui Mercedes-Benz ha presentato su strada gli ultimi modelli “scoperti”: SL, SLC e Classe S Cabrio.
Nella splendida cornice toscana abbiamo sfrecciato tra colline verdi e sotto cieli tersi godendo l’ebbrezza del vento a bordo delle nuove vetture della casa con la stella.

toscana-19

Mercedes-Benz è sempre stata particolarmente attaccata alle “scoperte“, a cui ha riservato continuamente un occhio di riguardo. Non è forse un caso che la prima vettura dalla denominazione che oggi conosciamo (Mercedes + Benz, per l’appunto) fosse, nel lontano 1926, proprio una decappottabile. O che una roadster come SL sia stata per tanti anni il simbolo dei vip dell’America degli anni ’40.
Il successo riscosso negli anni, grazie anche alle tante tecnologie introdotte che sono state pionieristiche nel contesto delle cabrio, non hanno quindi mai fermato Mercedes-Benz nel progettare vetture al passo coi tempi, capaci di catturare i cuori degli appassionati dello scoperto.
Una innovazione/rivoluzione, perché accanto alla nuova SLK, che cambia nome e diventa SLC, torna in nuova veste SL e si aggiunge una quattro posti come Classe S Cabrio.

Classe S Cabrio

toscana-6

Proprio Classe S Cabrio è probabilmente la novità più interessante della nuova gamma di scoperte Mercedes di questa primavera. Sono infatti passati 45 anni dall’ultima versione senza capote della classe S, ed oggi il nuovo modello si aggiunge alla versione Cabrio presentata di Classe C.
Classe S Cabrio è una quattro posti che riprende il design moderno ed accattivante di Classe S e lo valorizza aggiungendo un sistema capote estremamente avanzato e seducente. Un sistema ben studiato che è solo un elemento tra i tanti tecnologici montati a bordo di questa vettura: la capote in tessuto, ad esempio, si chiude in una porzione del bagagliaio ed è separata dal resto del volume di esso da un divisorio automatico, cosicché non si debba azionarlo manualmente; apertura e chiusura in una ventina di secondi fino a 50 km/h.
Uno stile dinamico tipicamente coupé, insomma, ed un’attenzione per i colori ed i materiali che abbiamo avuto modo di notare. Il bianco porcellana degli interni perfettamente sposato con la carrozzeria blu, i terminali cromati, i sedili in pelle (tra cui Nappa). Le forme, d’altronde, richiamano per il sessanta percento il parente S Coupé, con un posteriore in alluminio però totalmente ridisegnato e dimensioni più evidenti (nel segmento di alta gamma è una delle vetture più grandi). Il peso, poi, è stato adeguatamente studiato, tanto che questo modello pesa solo 85 kg in più della Coupé.

Classe S Cabrio, come ormai sembra tradizione per gli ultimi modelli di Mercedes Benz, raggiunge il record in questo segmento con un coefficiente di aerodinamicità pari a 0,29 (un valore capace di diminuire anche i consumi, per chi voglia leggere il dato in modo più eco-friendly). Amichevole anche con il suono, perché abitacolo rimane (grazie anche alla capote insonorizzata) particolarmente confortevole, e rumore e fruscio del vento in corsa sono qui roba dimenticata.

Come detto qualche riga più in alto, a bordo di questa nuova versione scoperta di Classe S c’è tanta tecnologia. A partire da COMFORTMATIC, sistema di regolazione automatica della climatizzazione interna del veicolo che arriverà pian piano su tutti gli altri modelli del segmento; tale meccanismo mira a rendere impercettibile a livello climatico il passaggio da capote chiusa a capote aperta. Un comfort garantito anche da AIRSCARF, tecnologia che dai poggiatesta fa uscire aria calda permettendo di guidare scoperti anche a temperature rigide, ed AIRCAP, il sistema deflettore anti vento che si attiva con un semplice pulsante.

Insomma, con Classe S Cabrio obiettivo forte di Mercedes-Benz è (ri)proporre un modello lussuoso, esclusivo ed accattivante, tutto incentrato su tecnologia e comfort.
Un modello che non dimentica comunque la potenza, perché si parte con i 335 kW (455 CV) della versione S 500 per finire al top gamma AMG S 64 con motore a dodici cilindri da 463 kW (630 CV). Tra le due varianti c’è la S 63 4MATIC, che monta un V8 biturbo da 430 kW (585 CV), accelera da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e – come indica il nome – ha una trazione integrale 4MATIC performance AMG.

Quasi pleonastico citare i vari strumenti di sicurezza che sono presenti a bordo anche di questa vettura della stella. Di serie, innanzitutto, vi sono le sospensioni pneumatiche AIRMATIC, che assicurano una continua regolazione dell’assetto per un comfort di guida esclusivo. Il sistema frenante di riconoscimento automatico dei pedoni, il DISTRONIC che regola velocità in funzione del veicolo che precede ed il Collision Prevention Assist Plus sono solo alcuni dei fattori che concorrono a rendere Classe S Cabrio, come le sorelle della gamma, un punto di forza anche per la sicurezza. Innovativo è la protezione “pirotecnica” che si attiva in caso di ribaltamento grazie a generatore di gas.

Per quanto riguarda le versioni del mercato italiano, Classe S Cabrio 500 sarà disponibile in allestimento PREMIUM e MAXIMUM. Il primo monta la mascherina Matrix, i fari ILS a LED ed i cerchi a 5 razze da 18″, con sedili in pelle e le due tecnologie AIRCAP ed AIRSCARF.
La versione MAXIMUM (+10 600 euro), top del segmento, monta la linea AMG ed ha quindi una linea più sportiva; frontale a pin cromati, dischi forati, pedaliera sportiva, solerte posteriore. Su questa versione aumentano le tecnologie di sicurezza alla guida, c’è telecamera a 360º e sistema di visione notturna che permette di identificare anche in scarse condizioni di luminosità eventuali ostacoli sul percorso. Curiosa e stimolante è l’opzione ENERGIZING, che su sedili riscaldabili offre la possibilità di modulare un massaggio a livello della colonna vertebrale.

A livello di prezzi, S 500 è in vendita a partire da 149 760 euro. Il modello S 63 4MATIC AMG parte da 206 410 euro, mentre sono necessari 270 370 euro per portare a casa il top gamma S 65 AMG.

1 2 3Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>