Nuova Fiat 500X, ecco l’erede della Sedici

di Gtuzzi Commenta

Fiat sta portando avanti tutti i suoi nuovi progetti: tra gli altri, sta prendendo sempre più corpo la nuova vettura che prenderà il posto sul mercato della Sedici.

Nuova Fiat 500X, erede della Sedici - UltimoGiro.com

La nuova vettura che è in fase di progettazione da parte della casa costruttrice torinese verrà chiamata con la denominazione di 500X e andrà a posizionarsi sul mercato con il titolo di quarto modello della gamma 500. Sembra proprio che Jeep immetterà sul mercato una vettura molto simile che verrà proposta sul mercato europeo, ma anche su quello oltre oceano.

Ad ogni modo, fonti vicine agli ambienti della casa torinese hanno affermato come la nuova Fiat 500X si caratterizzerà per essere un ideale misto tra una hatchback e un SUV.

Jeep Concept - UltimoGiro.comDIMENSIONI PIU’ AMPIE. La nuova Fiat 500X potrà contare su un passo di 4,2 metri e avrà le dimensioni maggiori all’interno dell’intera gamma 500: la piattaforma su cui verrà sviluppata è la stessa utilizzata per realizzare la 500L e la nuova Punto. Al momento, la Fiat Sedici viene prodotta, in compagnia della nuova Suzuki SX4 in un impianto ungherese, ma sembra proprio che l’auto che prenderà il suo posto, ovvero la Fiat 500X, verrà realizzata nell’impianto italiano di Mirafiori.

PRIMA VETTURA DELLA GAMMA 500 AD ESSERE PRODOTTA IN ITALIA. Se tutte le indiscrezioni dovessero realmente essere confermate e ufficializzate, allora la nuova Fiat 500X sarà la prima vettura appartenente alla nuova generazione della gamma 500 ad essere realizzata entro i confini italiani.
Secondo le previsioni Fiat, dovrebbe essere realizzati circa 280 mila vettura con una produzione che comincerà nel corso del mese di dicembre del prossimo anno: il progetto di ridare importanza a Mirafiori costerà circa 1 miliardo di euro a Fiat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>