Formula 1, Montezemolo in visita a Maranello: “Ferrari, voglio altre vittorie”

di Moreno Commenta

Il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo, approfittando della pausa di questo inizio agosto del Mondiale di Formula 1, si é recato a Maranello per fare il punto della situazione con il Team Principal della Scuderia di Maranello, Stefano Domenicali, sulla prima parte della stagione e sull’organizzazione, sui programmi e progetti futuri, a breve e a lungo termine che riguardano il Cavallino Rampante. Questa mattina il presidente Montezemolo ha riunito intorno a sè per un lungo incontro, Stefano Domenicali e i suoi uomini di punta, Pat Fry e Luca Marmorini. Durante la lunga riunione, Montezemolo è stato anche ragguagliato sul programma di sviluppo a breve termine della 150° Italia, che comprenderà alcune novità già a partire dal prossimo Gran Premio del Belgio che si disputerà il 28 agosto sul circuito di Spa. “Ho visto lo spirito giusto nella squadra dopo un inizio di stagione molto difficile” – ha dichiarato il Presidente a www.ferrari.comDomenicali e i suoi mi sono sembrati molto determinati e concentrati sul loro compito per la seconda parte del campionato che, ne sono sicuro, vedrà la Ferrari protagonista. Mi aspetto di raccogliere delle vittorie da aggiungere a quella, importante e storicamente così significativa, ottenuta a Silverstone”. La riunione è inoltre servita anche per discutere  sull’aggiornamento dello stato di avanzamento del progetto della futura monoposto 2012 mentre, successivamente, il Presidente ha voluto fare con il team Principal Domenicali, una panoramica sull’attuale situazione della Formula 1, sia dal punto di vista organizzativo che regolamentare: è indubbio infatti, che ci si stia avvicinando sempre di più verso una fase molto delicata per quanto riguarda il futuro del Cicus della Formula 1,  che sarà condita da tante scadenze importanti e prospettive nuove, e dove la Ferrari vorrà certamente approfondire temi e questioni nelle sedi più opportune (vedi soprattutto quella inerente i motori che si dovranno montare sulle vetture, n.d.r.), nella piena consapevolezza del suo ruolo storicamente centrale nel mondo dell’automobilismo sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>